Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Chiude il seminario di Valmadonna ma riapre in via Inviziati (come collegio universitario)

Il crollo delle vocazioni ha indotto le diocesi a gettare la spugna, "Fatichiamo ad ascoltare", commenta il vescovo. L'altro ex seminario, in via Inviziati, avrà nuova vita: diventerà un campus universitario con posti letto e mensa
ALESSANDRIA - Chiude il seminario interdioceasano di Valmadonna, ma apre i collegio universitario. I due fatti non sono collegati tra loro se non perché le due strutture appartengono alla diocesi di Alessandria. Ma le ragioni sono opposte: da una parte calano le vocazioni, dall'altra aumentano le immatricolazioni.

Negli ultimi anni i seminaristi sono scesi drasticamente, a tal punto che i vescovi avevano deciso di ottimizzare le risorse e unificare gli insegnamenti 'accorpando' gli aspiranti sacerdoti di cinque diocesi (Acqui, Alessandria, Asti, Casale, Tortona).

Nel 2007 nacque il seminario interdiocesano a Valmadonna, con 28 ragazzi. Nell'ultimo anno i seminaristi erano soltanto cinque. “Mi sembra che il problema non sia soltanto dei chiamati al sacerdozio, quanto piuttosto delle nostre chiese tutte”, commenta il vescovo di Alessandria, Guido Gallese dalle colonne del settimanale La Voce, “Fatichiamo ad ascoltare. Dunque questo evento drammatico ci apre nuovi orizzonti, quelli dell’ascolto, del ripensamento della nostra pastorale vocazionale, della revisione dei percorsi di formazione al sacerdozio”.

Chiusa una porta, come si dice, si apre un portone. È quello del collegio di via Inviziati, che nelle intenzioni diventerà un collegio per gli universitari dell'UPO. Lo conferma lo stesso vescovo, dopo che già i due candidati alla poltrona di rettore dell'Ateneo del Piemonte Orientale (Rizzello e Avanzi) avevano assicurato di voler creare molti più posti letto e strutture ricreative per gli universitari. Uno di questi era stato già individuato nell'edificio diocesano di via Inviziati.

Nell'istituto Santa Chiara potrebbero facilmente trovare posto un'ottantina di letti e una mensa per 120 persone. E poi c' è una sala conferenze da duecento posti, una biblioteca e un auditorium da ottanta posti. Le trattative che evidentemente sono più che avviate avrebbero costi contenuti, visto che la struttura è pronta: servono solo alcune migliorie di messa a norma.
 
30/04/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano