Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Casa di carità: al via il nuovo corso di e-commerce

Prenderà il via nei prossimi giorni il progetto promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri relativo alla vendita e-commerce. La frequenza è gratuita grazie al finanziamento della Regione Piemonte.

OVADA - Commercializzare i prodotti, sviluppare percorsi e saper collaborare con l’area marketing di un’azienda, creare un sito internet e utilizzarlo per promuovere la merce sfruttando sia il web che i social. Le aziende dell’Ovadese guardano alle potenzialità di sviluppo offerte dalla rete, alla possibilità di abbattere i limiti geografici, e da queste considerazioni sta per nascere il corso serale in e – commerce organizzato dalla Casa di Carità “Arti e Mestieri” di via Gramsci. Un programma che prevede 250 ore di lezioni serali, in partenza in questi giorni, rivolte a adulti maggiori di 29 anni. “Il compito del nostro ente – spiega la direttrice Raffaella Pastorino – è la realizzazione di corsi che prevedano sblocchi occupazionali in settori emergenti nel panorama dell’economia locale. Questo corso in particolare rappresenta una novità in assoluta ed è nato da una precisa richiesta avanzata da diverse aziende del territorio. Tra gli aspetti da trattare c’è proprio tutto, dalla strategia attraverso la quale operare fino ai metodi fiscali di incasso”. La frequenza è gratuita con il finanziamento della Regione Piemonte. Manca ancora poco tempo per effettuare l’iscrizione. L’e – commerce non è l’unica materia proposta. I corsi di contabilità aziendale (diurno) e quello amministrativo segretariale (serale) offrono la possibilità di valorizzare ed apprendere competenze sempre più richieste in tutti i luoghi di lavoro. In particolare il corso diurno in addetto magazzino e logistica, è utile per chi desidera imparare a stoccare e movimentare le merci in magazzino sulla base del flusso previsto ed effettivo di ordini. La meccanica resta uno dei capisaldi di questo territorio ed è presa in considerazione con due corsi, il primo, diurno per disoccupati, il manutentore meccatronico di impianti automatizzato (capace di risolvere problemi complessi sia in ambito meccanico, che elettrico), il secondo, esclusivamente per immigrati, in addetto alle lavorazioni alle macchine utensili. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ente.allo 0143.82 23 87.

 

 

 

 

8/12/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini