Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Brindisi di fine anno... senza botti!

Gotta: "tutti i botti sono pericolosi, anche quelli legali, è l’uso improprio che li rende pericolosi, rinunciamo tutti ai botti e ai petardi che possono minare la nostra salute e quella dei nostri ammalati e dei nostri amati animali”
ALESSANDRIA - “Secondo una stima delle associazioni a difesa degli animali ogni anno nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio sono all’incirca 5.000 gli animali, di cui 500 tra i cani, gatti e uccellini che perdono la vita. I botti per loro sono un vero incubo, li spaventano, li disorientano e scatenano in loro paure tali da suscitare comportamenti anomali e fughe. Tutti i botti sono pericolosi anche quelli legali, è l’uso improprio che li rende pericolosi, rinunciamo tutti ai botti e ai petardi che possono minare la nostra salute e quella dei nostri ammalati e dei nostri amati animali”: questo l'appello dell'assessore al Sistema Educativo Integrato e all’Welfare animale Maria Teresa Gotta

“Con la campagna 'Botti. No grazie!' ci appelliamo al senso di responsabilità individuale e collettiva, - aggiunge l'assessore - al senso civico invitando a vivere serenamente le festività, a festeggiarle evitando di utilizzare materiali che mettono a repentaglio la salute di persone e animali. Un’attenzione nello specifico deve essere rivolta verso le categorie più deboli, ammalati, anziani, bambini, e verso gli animali. Sono difatti proprio i più piccoli che subiscono danni: secondo una stima sono circa 1/3 dei feriti e la percentuale più alta riguarda i maschi. Inoltre se gli incidenti negli adulti sono concentrati attorno alla mezzanotte, tra i bambini sono più frequenti il primo giorno del nuovo anno – ha detto l'assessore Gotta - Sono i petardi inesplosi i più pericolosi, i bambini sono inconsapevoli dei pericoli quando li raccolgono da terra con gravi rischi per la loro sicurezza, la salute e la vita. Inoltre i razzi, i petardi mettono in circolo polveri sottili concentrate che comportano un aumento di rischi e problemi alla salute per bambini, anziani e per chi soffre di patologie respiratorie”.
31/12/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano