Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Atc: nuovo appello contro le occupazioni abusive

Ciccaglioni e Tortorici: “raggiunti ottimi risultati di risparmio energico nelle nostre case di edilizia sociale, ma impossibile proseguire un lavoro serio senza un impegno fattivo della politica e soluzioni che possano fermare le occupazioni abusive. Il modello potrebbe essere la Lombardia”
ALESSANDRIA - L’Agenzia Territoriale della Casa della nostra provincia ha lanciato un nuovo allarme, l’ennesimo in pochi giorni, rispetto alla situazione riguardante le occupazioni abusive: circa 100 solamente nel capoluogo, “ma una cifra destinata a crescere se alla questione non verranno trovati i giusti rimedi”. 

Durante una conferenza stampa convocata ieri, giovedì 30 gennaio, il presidente Piervittorio Ciccaglioni è tornato sul tema delle famiglie che, colte dalla disperazione, scelgono di prendere possesso di una casa con un gesto illegale: “E’ evidente che il problema non si possa risolvere semplicemente mandando per strada le famiglie, cosa che infatti non sta avvenendo, ma non si può neppure tollerare questa situazione. L’Atc riceve da questo fenomeno un danno quantificabile in 250 mila euro, senza contare che non è corretto richiedere sacrifici a tutti gli altri inquilini se poi si creano differenze di trattamento penalizzando chi invece ha occupato. Noi siamo disponibili a una soluzione che prenda in esame la situazione attuale e porti piuttosto a sanare le situazioni più delicate e di oggettiva indigenza, ma dopo questo atto servono regole che si facciano rispettare. Il rischio, in caso contrario, è una guerra fra poveri che potrebbe sfociare anche in fenomeni di intolleranza”.

Anche secondo il vicepresidente Antonio Tortorici è la politica che deve fornire le risposte che ora mancano: “Il nostro ente sta facendo il massimo sforzo possibile, ma non può essere lasciato solo. Altrove, per esempio in Lombardia, la Regione lascia maggiore libertà alla Agenzie per la Casa di sperimentare soluzioni alternative ai disagi abitativi. Qui da noi invece il problema è anche quello di avere canoni di locazione calmierati e fissi, che non ci consentono alcuna flessibilità. L’obiettivo dovrà essere quello di guardare all’housing sociale con più lungimiranza, per esempio dando la possibilità ai soggetti coinvolti di acquistare stabili da ristrutturare, così da ridurre i tempi di attesa per i cittadini che, pur in possesso dei requisiti, non hanno ancora accesso a un alloggio. Ciò che serve è una vera e propria riprogettazione urbanistica che tenga conto di queste necessità”.

Durante la conferenza i vertici dell’Atc hanno voluto sottolineare l’impegno dell’Ente per una costante riduzione dei costi, specialmente in ambito energico: “Grazie a un accordo con Re.Am - ha spiegato il presidente Ciccaglioni - siamo in grado di risparmiare un ulteriore 12% sui costi di riscaldamento per quattro caseggiati di edilizia sociale in città (via Tonso, 103 e 107, via Don Stornini 18, via Pochettini 13) e a Spinetta Marengo (via Gambalera 23 e 25). L’obiettivo è rendere i nostri stabili sempre più efficienti, come già avvenuto con i numerosi ‘incappottamenti’ realizzati e l’installazione di sistemi fotovoltaici sempre all’avanguardia. Ridurre i costi di gestione vuol dire offrire servizi crescenti ai nostri inquilini, a prezzi sempre più bassi”.

“L’auspicio - hanno concluso i rappresentanti dell’Atc - è che presto possa svolgersi davvero un incontro per concertare gli interventi da intraprendere con la Prefettura, i Comuni e la nostra Agenzia. Rinnoviamo la nostra disponibilità a coordinare i lavori, anche grazie all’esperienza che abbiamo acquisito nel tempo, ma perché gli interventi abbiano successo serve che i diversi soggetti facciano la propria parte”.
31/01/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano