Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Immigrazione

Arriverà anche in provincia il permesso di soggiorno a punti per i cittadini stranieri

Le nuove regole, varate dal Consiglio dei Ministri verranno applicate anche nella nostra provincia: per i neo immigrati previsti test d’italiano e di cultura civica. Chi non passa l’esame sarà espulso, gli altri potranno ottenere la Carta di soggiorno
Sarà una specie di pagella e verrà applicata a tutti i cittadini stranieri (non comunitari), dai 16 anni di età in su, entrati in Italia per la prima volta, che chiedono un permesso di soggiorno superiore a un anno. Questo in estrema sintesi il senso dell'“Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato“, varato qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri. Durante il tempo di permanenza, chi è immigrato dovrà imparare l’italiano, ma anche nozioni di cultura civica, come il funzionamento del nostro ordinamento, acquisire familiarità con la Costituzione, le leggi e le regole civiche vigenti nel nostro Paese. Gli uffici della Prefettura stanno cominciando a organizzarsi in questi giorni per comprendere al meglio come funzionerà la procedura appena varata, visto che è previsto che siano proprio gli uffici unici territoriali per l’immigrazione di Prefettura e Questura a dar vita all’iter che i cittadini stranieri dovranno seguire e, con ogni probabilità, a coordinare anche parte delle attività di formazione. E’ infatti previsto che vengano attivati corsi di italiano e di educazione civica per consentire a coloro che aspireranno a raggiungere la Carta di soggiorno di ottenere un punteggio sufficiente.

Un po’ come capita con l’ormai famigerata formula della nostra patente di guida, ciascun cittadino straniero riceverà in dote all’inizio del proprio percorso 16 punti, che potrà incrementare frequentando con successo appositi corsi, ma anche dimostrando di avere, per esempio, un alloggio, un lavoro o un titolo di studio. Ovviamente varrà anche il contrario: chi commetterà illeciti o reati vedrà decurtarsi dei punti in proporzione alla gravità del fatto commesso. Al termine dei primi due anni di permanenza i cittadini stranieri dovranno sostenere un esame e conteggiare i punteggi ottenuti, sperando di aver raggiunto il totale di almeno 30 punti, che darà loro il diritto di restare sul territorio italiano e di aspirare così alla Carta di soggiorno. A coloro che avranno ottenuto un punteggio intermedio, fra 16 e 30 punti, verrà data la possibilità di studiare ancora un anno e di ripresentarsi all’esame dopo 12 mesi, mentre chi invece non avrà saputo mantenere almeno questa soglia non ci saranno appelli e scatterà automaticamente l’espulsione.
Secondo i dati Istat i residenti stranieri nella nostra provincia al 31 dicembre 2010 risultavano essere poco più di 42.500, su una popolazione complessiva di circa 440.000 persone, che si mantiene più o meno costante nel tempo proprio grazie all’apporto della popolazione straniera, senza la quale si registrerebbe un lento ma inesorabile declino demografico. Rispetto al 2009 l’incremento della presenza di stranieri è stato del 7,51%. Intanto, in attesa che vengano diramate maggiori informazioni dal Ministero e dalla Prefettura, sono diverse le iniziative della società civile che vanno nella direzione di favorire l’integrazione e consentire agli stranieri la possibilità di apprendere almeno l’italiano utile per affrontare le necessità più comuni della vita quotidiana e tentare la strada dell’integrazione. Ad Alessandria segnaliamo, per esempio, i corsi tenuti gratuitamente dalla Casa di quartiere della Comunità San Benedetto al Porto in via Verona 116 e quelli de "L'officina delle lingue", organizzati dal Laboratorio Sociale di Via Piave 65.
31/07/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano