Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Ados, appello per la festa: "Servono più donazioni"

La raccolta del sangue deve sopportare un peso di richieste crescente. Nel 2017, secondo i dati del centro trasfusionale, +22%. "Ogni donazione è importante"
 
OVADA - Un appello a favore e sull’importanza della donazione. E’ questo il messaggio uscito dalla festa per il 60° anno di attività dell’associazione Ados, l’associazione che si occupa della raccolta del sangue nella nostra città. L’attuale situazione è stata inquadrata dal direttore del centro trasfusionale dell’Asl Al, Giuseppe Semino. “Viviamo un momento in cui, soprattutto nel nord Italia, la richiesta di sangue è in continua crescita – è intervenuto – In particolare nell’ultimo anno la richiesta nell’ambito della nostra Asl è aumentata del 22%. Se siamo riusciti a far fronte a questo problema è anche grazie al lavoro fondamentale di associazioni come Ados”. “Ogni donazione è importante – ha aggiunto Gianluigi Lanza – E per questo estendiamo a tutti l’invito a dare il loro contributo. L’occasione di oggi è per un riconoscimento a chi negli anni ha dato maggiore continuità”. Nel corso della celebrazione sono stati premiati i volontari con numero più alto di prelievi.

Hanno ricevuto la medaglia d’oro (più di 70 donazioni): Danilo Barisione, Antonino Caruana e Andrea Sobrero. Hanno ricevuto la medaglia d’argento: Gian Marco Barletto, massimo Brancia, Giorgio Cassone, Francesco Castellano, Fulvio Fratino, Ugo Gaggero, Diego Milanese, Lorenzo Nervi, Alberto Nicolai, Roberto Norberti, Lorenzo Pesce, Giuseppe Piana, Marco Piana, Domenico Pomposelli, Gianni Luigi Priarone, Giuseppe Gianluca Susetti.

Hanno ricevuto la medaglia di bronzo: Angelo Baldrighi, Alessandro Bianchi, Dario Biasutto, Cristina Iolanda Bobbio, Antonio Canepa, Paolo Cannatà, Michele Carangelo, Michele Carnovale, Enrico Casarini, Francesco Cassatella, Luca Antonio Cavanna, Alberto Cuttica, Giuseppe De Roma, Tindaro Di Dio, Stefano Diolaiuti, Domenico Ferrando, Gianfranco Ferrando, Marco Ferrando, Mauro Ferrando, Pier Mauro Ferrari, Walter Fortunato, Ermes Gatti, Giacomo Grillo, Renzo Icardi, Gianluigi Lanza, Ivano Martini, Paolo Minetto, Paolo Franco Morchio, Gabriele Odone, Roberto Ottonello, Sara Peruzzo, Fabio Mauro Piana, Fiorenzo Pola, Gian Paolo Pola, Roberto Porciello, Fabio Prato, Ettore Ramondini, Giampaolo Ravera, Dante Repetto, Fabrizio Repetto, Alessio Repetto, Salvatore Scimemi, Emilio Spazial, Paolo Trincheri, Marco Ventura, Matteo Andrea Zunino. Riconoscimenti anche per le dottoresse del centro di raccolta Helena Camera e Gabriella Renzoni, nonché alle infermiere addette alle donazioni e a Lina Camera, vulcano di idee e factotum dell’associazione.   

2/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline