Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

Ritenta, sarai più fortunato

Ai confini della realtà, eppure oltre i limiti della fantasia: presso il reparto di radiologia dell'Ospedale di Novi Ligure è in atto un sistema rivoluzionario, inteso a eliminare – una volta per tutte - i tempi di attesa dei pazienti che devono effettuare le radiografie
SOCIETA' - "Gli esami non finiscono mai", sentenziava Eduardo De Filippo, mentre quelli medici – si potrebbe aggiungere – c'è invece il rischio concreto che non comincino neppure. O comunque di riuscire a farli in tempi biblici, tale sembra essere la disponibilità delle apparecchiature e dei sanitari preposti, in relazione al numero di pazienti che ne fanno richiesta.
Una situazione più o meno diffusa in tutto il Paese, che non fa eccezione neppure nella nostra provincia. Capita, per esempio, che anche all'ospedale di Novi Ligure – ma lo si cita per i motivi che seguiranno: in quanto a tempistiche non è neppure messo peggio degli altri – alcuni tipi di radiografie vengano eseguite dopo mesi dalla data di prenotazione. Un periodo di attesa davvero troppo lungo, evidentemente, se la stessa direzione sanitaria del “San Giacomo” ha deciso di correre ai ripari.
Assumendo più medici e tecnici di radiologia? No! Acquistando ulteriori apparecchiature? Acqua! Raddoppiando i turni di servizio? Nemmeno. All'ospedale novese, per bruciare i tempi d'attesa in radiologia, avrebbero  pensato niente meno che a una lotteria.
Se non ci credete presentatevi, dopo essere passati dal Centro Unico Prenotazioni (il Cup), direttamente in reparto: il personale preposto, in rigoroso camice bianco, incurante del vostro sguardo che cerca di individuare la telecamera nascosta, vi spiegherà le regole secondo le quali si svolgerà la riffa. Niente biglietti e nessuna estrazione, però: la sola cosa che conta, infatti, è la tempistica. Non quella ospedaliera, della quale si è già detto, ma la vostra: entro le ore 07,45 e per soli tre giorni alla settimana, infatti, dovrete essere lì, con l'impegnativa bene in vista, e … contare i presenti (esclusi medici, infermieri e tecnici) in radiologia. Se sono cinque, avete vinto. In effetti avete vinto anche se sono di meno, perché i termini della gara sembrerebbero esattamente questi: i primi sei fortunati (e veloci) pazienti che si presentano in sala d'aspetto, vincono una lastra da effettuarsi in barba a chi va più piano e che, in questo caso, oltre a non essere sano, non va neppure lontano. Non subito, però. Giacché, come si è visto al Cup, i tempi sono quelli che sono e negli ospedali lo sono più di tutti, la radiografia ve la faranno con comodo: dopo le 10,00 e dopo i cinque pazienti, più mattinieri, che vi hanno preceduto in gara. Nel frattempo ci si può godere la vincita, magari telefonando ai familiari in ansia e andando al bar, per festeggiare e fare colazione. E chi arriva settimo? Passa al giorno successivo? Neanche per sogno: sarebbe come voler vincere la lotteria della befana esibendo il biglietto con gli stessi numeri di serie, ma dell'anno prima. Al “San Giacomo” sono buoni, ma fino a un certo punto: il settimo ritenta. L'indomani, se non sta troppo male, si alza prima e ci riprova. E se a quell'ora piove, fa freddo e, magari, avendo bisogno di una radiografia non è il caso di strapazzarsi? Meglio ancora: la fortuna, si sa, arride sempre agli audaci. C'è però un'alternativa all'ospedale: il laboratorio privato, sull'altro lato della strada, che fa “i raggi” entro 24 ore. Certo, basta pagare! È vero, un euro in meno rispetto al costo del ticket.

NB. Ospedale di Novi Ligure, ufficio accettazione di Radiologia, 5 gennaio 2016. Esperienza diretta dell'articolista

 
31/01/2016
Maurizio Scordino - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani