Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

Stabiliti i criteri di attribuzione dei quantitativi di latte della riserva regionale

Le domande, compilate sul modello appositamente predisposto dalla Direzione Politiche Agricole e Promozione del Territorio della Provincia di Alessandria, dovranno pervenire alla stessa Direzione entro il 31 gennaio 2013
ECONOMIA E LAVORO - La Giunta provinciale, presieduta da Paolo Filippi, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Lino Rava, ha stabilito i seguenti criteri e vincoli di attribuzione dei quantitativi di latte della riserva regionale sulla base del quantitativo della riserva regionale assegnato alla Provincia di Alessandria e quantificato complessivamente in 133.065 Kg:

Categoria A): quote consegne in zone non classificate montane, Kg. 73.886 (70% di Kg. 105.552) ripartiti tra i produttori titolari di quota, con centro aziendale in zona classificata non montana ai sensi della legge 119/03, con priorità ai produttori che hanno subito il taglio della quota B e tra questi agli allevatori che nel periodo precedente abbiano beneficiato della restituzione del prelievo per lo stesso taglio di quota. L’assegnazione sarà proporzionale al taglio subito ed entro il limite massimo della riduzione di quota B.
Tra le aziende che hanno subito il taglio e beneficiato della restituzione del prelievo, verrà data priorità ai produttori che nell’ultimo periodo non abbiano ceduto in affitto la quota in corso di campagna.

Categoria B): quote consegne in zone non classificate montane, Kg. 31.666 (30% di Kg. 105.552) assegnati ai produttori già titolari di quota con priorità alle aziende che nel corso dell’ultimo periodo abbiano realizzato una produzione non inferiore all’85% e non superiore del 20% della propria quota. Secondo quest’ultima ipotesi, le aziende dovranno essere in regola con il versamento del prelievo mensile e, se dovuto, con le imputazioni derivanti dai calcoli di fine periodo.
I produttori che abbiano beneficiato dell’assegnazione sul punto precedente non hanno diritto all’attribuzione di quota sul presente comma.
L’assegnazione verrà effettuata in proporzione alla quota posseduta.

Categoria C): quote vendite dirette in zona di montagna, Kg. 27.513:
il 40% del quantitativo disponibile, pari a Kg. 11.005, va ai giovani imprenditori agricoli in zona montana, di età inferiore ai 40 anni alla presentazione della domanda, con priorità alle aziende che abbiano prodotto, nell’ultimo periodo contabilizzato, almeno l’85% della propria quota, in proporzione al quantitativo commercializzato nell’ultimo periodo;
il 40% delle quote residuali andranno assegnati, con gli stessi criteri, ai restanti produttori già titolari di quota vendite dirette in zona di montagna;
il restante 20%, pari a Kg. 5.503, andrà a chi inizia l’attività di produttore.

Le domande, compilate sul modello appositamente predisposto dalla Direzione Politiche Agricole e Promozione del Territorio della Provincia di Alessandria, dovranno pervenire alla stessa Direzione entro il 31 gennaio 2013.
 
27/12/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano