Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione

Pura vida in Costarica

Riprende il nostro viaggio intorno al mondo grazie ai racconti dei ragazzi di Intercultura: attraverso i loro occhi e la loro penna ripercorriamo le storie di quanti, partiti dalla nostra provincia, hanno avuto l'opportunità di vivere un periodo di studio all'estero. Oggi è la volta di Costanza Albertin e del suo bimestre in Costarica
COSTARICA - 'Pura Vida': un concetto così ampio e ricco di significato, raccolto in due parole.
In queste due parole si racchiude l'idea di vita che accomuna un intero popolo, quello dei 'Ticos'.

Gli abitanti del Costa Rica infatti, acquisendo questo soprannome per la loro abitudine di porre il suffisso 'tico' a molte parole, sono riusciti ad essere considerati il popolo più felice del mondo grazie all'ispirazione di queste due parole.
Questo motto usatissimo infatti vuole stare a significare l'idea di una vita serena, felice e vissuta in ogni attimo.

L'idea di 'felicità' come stile di vita, però, non avevo capito cosa significasse prima di viverla in prima persona l'anno scorso.
Sebbene si sia trattato solo di sei settimane della mia vita, non avrei mai pensato avrebbero potuto farmi così radicalmente cambiare modo di vedere e valutare me stessa prima di tutto e la realtà che mi circonda.

Mi avevano detto che esperienze come questa fanno maturare e aprire gli occhi, ma mi sono resa conto di come solo vivere e convivere con persone con abitudini e idee diverse possa far interiorizzare e comprendere appieno il perché di tradizioni o usi che prima sembravano insignificanti.

Non pensavo infatti che un periodo relativamente così breve all'estero avrebbe potuto lasciare una traccia indelebile in me, far sentire proprio ciò che si vive e si impara come fosse parte ormai integrante di se stessi.
Alla fine ci si abitua a tutto ciò che all'inizio sembrava strano, fino a quando, piano piano, lo "strano" diventa piacere.


Non pensavo mi sarei abituata a insetti strani, cibo diverso, la pioggia e la natura! Non è stato facile abituarsi a mangiare riso in ogni momento.
Allo stesso modo il clima spesso piovoso, che crea una natura verdissima, era strano per noi exchange all'inizio, fino a diventare divertente alla fine, anche grazie al bellissimo legame che ho creato con tutti loro, con cui non ho mai perso i contatti!

Non pensavo mi sarei abituata facilmente.
Invece ho finito per innamorarmi di un paese così lontano, di persone così affettuose e calorose, di una famiglia che mi ha aperto la porta della propria casa come fosse la mia, che mi ha donato tanto affetto e disponibilità, del loro sorriso così contagioso e del grande ottimismo delle persone, che mi hanno accolta come parte integrante della comunità fin da subito.

Un'esperienza del genere è riuscita a farmi portare a casa attraversando un oceano un senso di completezza, come se tutte le persone magnifiche che ho conosciuto fossero riuscite ad aggiungere qualcosa a ciò che sono, come a riempire uno spazio, tra tutti quelli vuoti che ancora devo riempire dentro di me per formare ciò che sono e sarò.
Solo vivere all'interno di una cultura diversa può portare ad una conoscenza vera.
E vale la pena di fare uno sforzo di adattamento, in cambio di tutte le cose che si possono imparare.
31/01/2016
Costanza Albertin - Bimestre in Costarica - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani