Ovada

Panchine e fioriere: la mozione di Ottonello Lomellini smuove la maggioranza

Prove di dialogo le due parti si incontreranno in una commissione. Respinta la richiesta di incentivo per i dehors
Come già successo lo scorso anno, quando da un’interrogazione presentata in consiglio da Enrico Ottonello Lomellini, nacque la sperimentazione della Ztl notturna in centro poi diventata definitiva, nuove prove di dialogo tra Maggioranza e Opposizione avanzano sul tema della fruibilità del centro storico. L’occasione è stata offerta da una mozione presentata sempre dall’esponente Pdl del Gruppo Misto nella seduta del consiglio dell’altra sera. “Chiedo al Sindaco di impegnarsi – ha dichiarato Ottonello Lomellini nel suo intervento – a installare elementi di arredo urbano come fioriere e panchine, prendere in considerazione l’abolizione dei pochi stalli di piazza Mazzini, dare la possibilità ai commercianti di aggiungere sedie, tavolini e davanti ai propri locali”. L’idea è quella di contribuire a fare della parte vecchia un’oasi gradevole, più invitante per il passeggio e più vivibile.
 
“Il contenuto di questa mozione – ha replicato il capogruppo di Insieme per Ovada, Mario Esposito – è sicuramente da sviluppare. Vorremmo prima capire come va a finire la partita dei referendum (uno dei quesiti verte sull’abolizione della Ztl nelle aree ad alta densità commerciale ndr). Ma possiamo discuterne”. In sostanza si farà una commissione in tempi rapidi. “Questo discorso ha senso – ha ribadito Ottonello Lomellini – se fatto in vista della bella stagione, quando è più piacevole fruire della parte vecchia della città”. “Rinnovo la richiesta – s’è inserito nella discussione il consigliere Gianni Viano – di abolizione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico per i dehors, un aiuto importante in tempi di crisi”. L’ipotesi è stata però per l’ennesima volta bocciata dall’assessore al Commercio Silvia Ferrari.
30/03/2012
Redazione - redazione@ovadaonline.net