Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Pasquetta

'Lunedì dell'Angelo', le iniziative sul territorio

Preparativi in corso - condizioni meteo permettendo - per la giornata di Pasquetta, lunedì. Nella zona si potrà scegliere tra le passeggiate e il buon cibo proposto dalle Valli Borbera e Curone; i sentieri del Parco Capanne di Marcarolo, la grigliata della Baita Rio Gorzente e il soggiorno (con lezioni di equitazione) all'Ostello di Voltaggio.
APPUNTAMENTI - Il lunedì dell’Angelo, laicamente definito Pasquetta, è una delle ricorrenze che mette maggiormente “in crisi” gli indecisi cronici che, fino all’ultimo momento, non sanno come passare questo giorno di festa. Così come il Capodanno o il Ferragosto, ci si arrovella non sapendo cosa fare e dove andare, nel tentativo di mettere d’accordo le esigenze di tutta la compagnia, o di cercare un posto in cui i bambini possano divertirsi. E poi, quest’anno, un’incognita non trascurabile è rappresentata dalle condizioni metereologiche: domani e dopodomani, infatti, c'è rischio pioggia in tutta la zona.

Dopo le abbuffate dei pranzi e delle cene pasquali (perché, ammettiamolo, il proverbio “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi” è una vera scemenza… anche a Pasqua i più finiscono attorno alla tavola con i parenti), lunedì 1° aprile i meno fantasiosi finiranno a fare grigliate in riva ai fiumi o si ritroveranno sulle spiagge affollatissime della riviera ligure: idee poco originali che possono indubbiamente diventare divertenti con la compagnia giusta. Quest’anno però gli aficionados della Pasquetta dovranno guardarsi da un’insidia in più: il 1° aprile. Occhio dunque, l’invito a bellissima festa potrebbe rivelarsi un perfetto pesce d’aprile.

Val Borbera, passeggiate e buon cibo.
I nostri paesi offrono molte opportunità, ammesso che, come si suole dire, “il tempo regga”. La val Curone e la val Borbera rappresentano due mete possibili per gli amanti delle escursioni immerse nel verde: i loro sentieri permettono agli amanti del trekking di raggiungere radure con paesaggi mozzafiato, all’insegna della quiete lontana dai rumori e dalla frenesia del traffico cittadino. Inoltre l’agriturismo Vallenostra, presso la Cascina Valle, a Mongiardino Ligure, dalle ore 12.00 in poi, offre la scelta tra un menù alla carta self service con ottimo rapporto qualità prezzo, e un menù fisso, permettendo un ritorno ai sapori tipici della zona grazie a cibi bio autoctoni e a “chilometri zero”. Per la giornata, inoltre, si pagherà in “pecore”: non un baratto, bensì una vera e propria moneta che permetterà di assaggiare tutte queste leccornie.

I formaggi tipici della zona – come il Montebore, presidio Slow Food – saranno i veri protagonisti della giornata: sarà infatti possibile degustarli e visitare i caseifici in cui vengono prodotti. Nel pomeriggio, inoltre, sono previsti giochi all’aria aperta per i bambini, i quali potranno familiarizzare con gli asini “baby sitter” della vicina Stalla dei Ciuchi, specializzati in attività di fattoria didattica.

Capanne di Marcarolo, tra storia e grigliate. Le Capanne di Marcarolo, vicine al santuario della Benedicta, sono invece il luogo ideale per fare una passeggiata ed eventualmente percorrere i cosiddetti “sentieri della libertà” battuti dai partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale. Per altro, proprio ieri sera è stata presentata la nuova carta escursionistica del Parco delle Capanne, presso la sede operativa del Parco di Lerma. La nuova carta è stata realizzata grazie a strumenti che hanno permesso la georefenziazione e la fotointerpretazione del territorio. La nuova mappa è un valido strumento per coloro che vogliono conoscere meglio i sentieri del parco, percorribili a piedi, in bici e, perché no, a cavallo, meta del turismo eno-gastronomico e di quello mirato al relax. Il nuovo prodotto cartografico inoltre permetterà la promozione dell’Area Protetta e dei comuni limitrofi, corredato di spunti e suggerimenti per una visita turistica nel territorio dell’Appennino piemontese da parte di utenze differenziate.

Per chi non lo avesse ancora fatto negli anni passati, ma anche per i più golosi, presso la Baita del rio Gorzente (vicino alle suddette Capanne di Marcarolo, vicino a Voltaggio) viene organizzata, a partire dalle ore 10.00, una pasquetta a base di spiedo di agnello, grigliata mista di carne e verdure, formaggi delle Capanne e miele (per i vegetariani), canestrelli fatti in casa e fiumi di vino. La zona per altro offre un’area verde ampissima, anche per coloro che vogliono organizzare un pic nic in totale autonomia.

Per chi provenisse da lontano, per altro, l’Ostello di Voltaggio per i giorni 30-31 marzo e 1° aprile offre un soggiorno di tre giorni in pensione completa, con menù a base di carne, pesce, grigliate e la possibilità di prendere lezioni di equitazione, il tutto a soli 175 euro.

 
30/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano