Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Logistica addio? "la Regione si sta defilando"

La società Retroporto Alessandria Spa verso il ridimensionamento: "la Regione vuole disimpegnarssi sulla partita della logistica alessandrina, un atteggiamento irresponsabile". E intanto la Provincia discute sulla proposta del comune di Arenzano per Villa Figoli
PROVINCIA - La crisi, le scelte della Regione e l'incertezza sulle funzioni che saranno affidate alle province, mettono in dubbio il futuro della logistica di Alessandria. Palazzo Ghilini si troverà oggi, in commissione, a dover discutere del ridimensionamento di Retroporto Spa, una società nata per la promozione e realizzazione dello scalo ferroviario alessandrino come retroporto della Liguria di cui fanno parte, oltre alla provincia di Alessandria, anche quelle di Genova e Savona, Slala, l'autorità portuale genovese e savonese, la regione Piemonte attraverso Finpiemonte e la regione Liguria.
“La Regione ha manifestato l'intenzione di sfilarsi dalla società, non dando continuità ai programmi – spiega il vicepresidente alessandrino Gianfranco Comaschi – a questo si devono aggiungere le difficoltà generali legate alla crisi e quelle specifiche del comune di Alessandria”. La proposta che sarà discussa oggi in commissione a palazzo Ghilini è quella di liquidare la forma societaria attuale, una Spa, per passare ad una più “snella”, una Srl. Il prossimo 17 dicembre i soci saranno chiamati a decidere sul futuro del progetto e il timore è quello di trovarsi di fronte ad una scelta della regione Piemonte, che detiene circa il 30% del capitale, che vada verso il disimpegno.
Potrebbe significare il tramonto della logistica alessandrina, ammesso che abbia mai visto l'alba?
“Il dato è che la Regione ha manifestato disinteresse non solo per la Retroporto Spa ma anche per Slala e su tutta la partita logistica in Alessandria. Un fatto inaccettabile e irresponsabile nel momento in cui si parla di Terzo Valico”, dice il consigliere regionale del Pd Rocchino Muliere. Sul punto il consigliere ha presentato una mozione che non è ancora stata discussa ("e che sarà probabilemnte respinta in commissione", aggiunge).
A tenere a battesimo la Retroporto Spa era stato Daniele Borioli in veste di assessore ai trasporti e alle infrastrutture per la giunta Bresso.
La provincia di Alessandria ha, in realtà, una piccola quota parti a 6,6% su un capitale sociale che ammonta a circa 300 mila euro.
Il passaggio ad una società a responsabilità limitata dovrebbe permettere di “non abbandonare del tutto l'obiettivo” dello sviluppo dello scalo alessandrino anche se il progetto sembra irrimediabilmente fermo. Dei 40 milioni di euro di investimenti previsti, la Regione Piemonte ne aveva stanziati una parte tra cui 10 milioni destinati alla strada di collegamento tra la tangenziale e lo scalo, che sono però sono stati cancellati. Altri 40 milioni era l'investimento da parte dei privati (i porti di Genova e Savona in primo luogo). Volumi che la crisi ha spazzato via. 

La I commissione provinciale oggi passerà anche al vaglio la proposta del comune di Arenzano di rilevare villa Figoli per 5 milioni e 500 mila euro (contro una richiesta di oltre 6 milioni). L'orientamento della giunta sembra quello di accettare la proposta "ma con precise garanzie sulla possibilità di riservare una parte di posti destinati agli allievi dell'accademia della Marina Mercantile agli alessandrini e la possibilità di ospitare i disabili in estate", dicono da palazzo Ghilini. Il voto devinitivo è previsto per venerdì mattina, quando è convocato il consiglio provinciale.
5/12/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Spettacolare incidente fra due auto in via Moccagatta
Spettacolare incidente fra due auto in via Moccagatta
Il degrado dell'ambiente, quali responsabilità?
Il degrado dell'ambiente, quali responsabilità?
I Grigi a Bardonecchia
I Grigi a Bardonecchia
I Grigi, la squadra 2016/2017
I Grigi, la squadra 2016/2017
Adriano Farello: Idee e progetti per la Cittadella di Alessandria
Adriano Farello: Idee e progetti per la Cittadella di Alessandria
Gregori, la situazione del lavoro in provincia di Alessandria
Gregori, la situazione del lavoro in provincia di Alessandria
Il laghetto dei giardini tornerà al suo antico splendore, ma senza i cigni
Il laghetto dei giardini tornerà al suo antico splendore, ma senza i cigni
Rinasce il laghetto del giardini pubblici
Rinasce il laghetto del giardini pubblici
Cosa serve per rigenerare i parchi cittadini?
Cosa serve per rigenerare i parchi cittadini?
Intervista a Enrico Trombin sulla Cittadella, 2a parte
Intervista a Enrico Trombin sulla Cittadella, 2a parte