Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

L’uomo al centro. Il valore della responsabilità sociale per le imprese e il territorio

Ad Alessandria, il 29 marzo, si è svolto un convegno sulla responsabilità sociale d'impresa organizzato da Confindustria Alessandria, d’intesa con Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte e Confindustria Piemonte.
La Responsabilità Sociale d’Impresa (Corporate Social Responsability – Csr) lega pratiche positive delle aziende e miglioramento competitivo dei territori. E oltre venti esperienze di imprese alessandrine che adottano quotidianamente gli obiettivi della Csr sono state protagoniste del convegno di Confindustria di Alessandria “L’uomo al centro. Il valore della responsabilità sociale per le imprese e il territorio”, un primo appuntamento, ad oggi unico in Piemonte, per presentare alcune delle numerose testimonianze di imprese associate. Confindustria Alessandria ha infatti in questi anni cooperato al progetto di diffusione e sostegno della Responsabilità Sociale d’Impresa presso le aziende.
“Tutti noi, attori protagonisti delle nostre comunità e territori – ha commentato Marco Giovannini, Presidente di Confindustria Alessandria – con le famiglie, le scuole, le pubbliche amministrazioni, i media e le nostre imprese sappiamo che stiamo lavorando per costruire un futuro migliore alle generazioni che seguiranno. E dobbiamo continuare a farlo con convinzione e tenacia, ogni giorno. Credere nella Corporate Social Responsability non è, quindi, una opzione... Ma è un dovere! Noi di Confindustria Alessandria siamo al servizio non solo dei nostri associati ma anche della nostra provincia in senso lato per condividere esperienze virtuose, come quelle illustrate in questo convegno, e per supportare, per quanto possibile, ogni iniziativa volta a migliorare il senso di responsabilità sociale.”

Il convegno, svoltosi ad Alessandria il 29 marzo, è stato organizzato da Confindustria Alessandria, d’intesa con Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte e Confindustria Piemonte.
Sul fronte delle aziende, l’assunzione della responsabilità sociale rappresenta uno strumento strategico che porta valore all’impresa e al territorio, attraverso l’adozione di pratiche aziendali quotidiane che portano attenzione all’ambiente interno ed esterno, alla salute e sicurezza dei lavoratori, al benessere dei dipendenti e delle loro famiglie, all’adozione di pratiche riferite alle pari opportunità, alle nuove energie ecosostenibili, alla solidarietà sociale, al volontariato, al recupero e alla valorizzazione del patrimonio artistico, architettonico ed ambientale del territorio, destinato alla fruizione pubblica. Ne sono esempio le esperienze presentate al convegno, ed alle quali Confindustria Alessandria ha dedicato un fascicolo speciale della rivista “Unindustria”, house organ dell’Associazione, e che ha posto in luce le pratiche positive di aziende di ogni dimensione: da Buzzi Unicem a Mossi & Ghisolfi; da Entsorga a Cantine Volpi, da Gefit a Italvalv, da Nuova Solmine al Sugherificio Balza, da Euromac a Mazzetti d’Altavilla, da Michelin Italiana a San Marco Terreal Italia, alla Fondazione Michelin Sviluppo, da Bulgari all’Interporto di Rivalta Scrivia, da Amag a Openjobmetis a Protezione Ambientale, da Allara con il Gruppo Attività Estrattive di Confindustria Alessandria oltre all’Associazione “Il Cemento” di Casale Monferrato alla quale aderiscono numerose imprese.

Ha introdotto i lavori Matteo Ferraris, di Confindustria Alessandria, sul tema: “Il coinvolgimento del territorio per la valorizzazione della responsabilità sociale d’impresa”. Hanno fatto seguito gli interventi di Marco Giovannini, Presidente di Confindustria Alessandria sul tema “Csr e Confindustria”, e di Piero Martinotti, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria, sul tema “La Csr come elemento di competitività nello scenario piemontese”.  Ha inoltre partecipato al convegno Claudia Porchietto, Assessore al Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte, che ha ringraziato Confindustria Alessandria per l’impegno dedicato alla diffusione e alla sensibilizzazione delle imprese sui contenuti della Csr, e ha sottolineato il valore e l’importanza delle testimonianze aziendali presentate all’incontro: “Le imprese alessandrine rappresentano un modello virtuoso di applicazione della Csr per tutto il Piemonte – ha commentato Claudia Porchietto – un motivo di orgoglio per gli obiettivi raggiunti e che auspichiamo possano essere replicati in tutta la regione”. Tra le testimonianze aziendali al convegno: Michelin Italiana (Miguel Gimenez de Cordoba), Buzzi Unicem (Roberto Terrone), San Marco – Terreal Italia (Davide Desiderio), Entsorga Italia (Gian Francesco Galanzino), sul tema “La Csr leva di efficienza nelle organizzazioni orizzontali”, e il Gruppo Attività Estrattive di Confindustria Alessandria (Giuseppe Balbo) sul tema “Innovazione e ambiente: una proposta”, Cantine Volpi (Carlo Volpi), e Mazzetti d’Altavilla (Claudia Mazzetti).
30/03/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa