Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Ispettorato del Lavoro: "Irregolare un'azienda su due"

E' irregolare un'impresa su due controllate dall'ispettorato territoriale del lavoro ad Alessandria e Provincia. E' quanto emerge dal rapporto annuale che l'ispettorato ha diffuso in questi giorni. Sono state 1487 le ispezioni fatte in provincia nel corso del 2016, 20% in più rispetto allo scorso anno. In oltre settecento casi sono state riscontrate irregolarità, che vanno dal lavoro “nero” alla violazione di norme relative ai contributi previdenziali
PROVINCIA – E' irregolare un'impresa su due controllate dall'ispettorato territoriale del lavoro ad Alessandria e Provincia. E' quanto emerge dal rapporto annuale che l'ispettorato ha diffuso in questi giorni. Sono state 1487 le ispezioni fatte in provincia nel corso del 2016, 20% in più rispetto allo scorso anno. In oltre settecento casi sono state riscontrate irregolarità, che vanno dal lavoro “nero” alla violazione di norme relative ai contributi previdenziali.
I settori economici messi sotto la lente di ingrandimento dei ventiquattro ispettori sono soprattutto quelli del commercio, pubblici esercizi , edilizia dove sono state applicate maxi sanzioni per regolarizzare rapporti di lavoro e il rispetto delle norme di sicurezza dei cantieri.
Gli altri settori controllati sono stati quelli delle cooperative, della logistica e dell'industria: qui l'irregolarità più frequentemente riscontrata è stata la presenza di manodopera irregolare.

Trentanove sono i casi di sospensione dell'attività imprenditoriale; 276 i lavoratori in nero, di cui 17 sono risultati essere clandestini.
In 136 casi le imprese avevano stipulato falsi contratti di appalto, per eludere assunzioni. E' stato, cioè, figurato l'assegnazione di un lavoro a personale esterno in appalto ma si trattava, in realtà, di veri e propri rapporti di dipendenza.
In 141 casi gli ispettori hanno accertato violazioni di norme sulla previdenza.
Ammonta a 2,436 milioni di euro l'imponibile contributivo sanzionabile e a 3 milioni di euro le somme “iscritte a ruolo” ossia dovute dai datori. Le somme per sanzioni amministrative o penali effettivamente incassate sono invece 670.970 euro.
Insieme agli ispettori del lavoro hanno svolto un'importante azione di controllo anche i carabinieri del nucleo specializzato: 120 le aziende controllate dai 3 uomini in servizio. 67 le aziende dove sono state riscontrate irregolarità. 56 i lavoratori in nero scoperti, di cui 20 privi del permesso di soggiorno, 60 i datori di lavoro denunciati all'autorità giudiziaria per truffa a danno degli enti previdenziali. 10 i casi di caporalato scoperti. Su questo fronte l'azione si è concentrata soprattutto sulle aziende agricole nel territorio di Castelnuovo e Sale dove, nell'aprile del 2016, è stata scoperta una cooperativa fittizia che assoldava lavoratori stranieri, facendoli lavorare anche 12 ore al giorno per una paga di 5 euro all'ora.
(Nella foto immagine generica)
28/02/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa