Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Scuola

Foral: "Grazie alla cassa integrazione supereremo il momento critico"

Il presidente Tattoli lancia un appello alle istituzioni per l'apertura di un tavolo sulla formazione professionale e precisa: " l’attivazione in maniera ridotta della cassa integrazione permetterà di recuperare il presente momento critico"
ALESSANDRIA -  Bilancio in perdita per il Foral, l'ente di formazione professionale della Provincia di Alessandria. Il presidente Nicola Tattoli, il cui mandato è in scadenza, precisa però che "ci sono i margini per superare il momento critico" e lancia un appello alle parti politiche per l'attivazione di un tavolo di confronto sulla formazione professionale. 
"E’ certamente vero che il mondo della formazione professionale purtroppo è soggetto spesso a momenti di incertezze anche finanziarie in quanto in massima parte i Finanziatori sono Enti Pubblici; è altrettanto vero che For.Al, come altri Enti di Formazione, ha perso corsi e quindi quote di finanziamento, tuttavia l’attivazione in maniera ridotta della cassa integrazione permetterà di recuperare il presente momento critico, specchio di una economia e di una finanza generale in grave crisi".
Il bilancio FOR.AL è passato dai 4.302.200 euro ai 3.242.910 euro di quest’anno quanto a valore della produzione, mentre, attuando da subito una politica attenta di contenimento dei costi, "pur avendo inserito spese di riscaldamento arretrate (dal 2002 al 2011) per circa 200.000 euro e premi al personale", la perdita di esercizio è risultata essere 174.798.
"L’organizzazione e la gestione del consorzio, tarata sul contenimento dei costi e sull’utilizzo razionale del personale, garantiscono il regolare svolgimento delle attività didattiche, tutte mirate alla collocazione lavorativa degli allievi. - prosegue - La crescita del costo del lavoro e le rigidità contenute nelle disposizioni per l’attuazione delle attività formative (obbligo di avere il 50% dei formatori a tempo indeterminato nei corsi Obbligo di Istruzione) hanno portato alla decisione di ricorrere per un periodo alla cassa integrazione in deroga grazie alla quale potremo contenere le perdite e mantenere le alte professionalità che ci sono all’interno del nostro Consorzio".
Diverso argomento è il dialogo ed il confronto politico che si "dovrà necessariamente portare avanti con le parti istituzionali per arrivare alla forte consapevolezza da parte di tutti che la formazione professionale è fondamentale in un paese che decide di crescere; infatti la crescita, come tutti sappiamo è figlia della conoscenza e della competenza che esprimono maestranze preparate culturalmente e formate professionalmente".
"Si dovrà arrivare, ai tavoli decisionali, per mettere al centro la formazione professionale, sia essa rivolta ai giovani, sia essa rivolta agli adulti; in tal modo non si correrà il rischio di disperdere professionalità e know how, tesoro nel nostro territorio, come nel settore dell’oreficeria e della meccanica."
Già martedì 4 febbraio "saremo in Regione dalla dottoressa Casagrande per trattare questi aspetti" anticipa il presidente..

Il rinnovo del cda è invece previsto per il giorno 11 febbraio in quanto i comuni devono ancora nominare i propri rappresentanti.
31/01/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano