Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Società

Festival "Culture of the Spirit”: musica, danza, arte, meditazione e natura

L’11 e 12 agosto la 10a edizione della kermesse internazionale nel Basso Piemonte, ad Albera Ligure. Ampio il programma: dalla classica indiana al flamenco, dal folk alla world fusion, dal pop ai canti sufi. E poi lirica, danze orientali, yoga e concerti acustici nel bosco
 SOCIETA' - Artisti provenienti da Oriente e Occidente, oltre cinquanta musicisti, una grande varietà di generi, esibizioni di teatro e danza, mostre, laboratori di meditazione e una natura incontaminata. Prende il via oggi il Festival Culture of the Spirit, la kermesse internazionale che celebra arte e spiritualità, giunto quest’anno alla decima edizione. Un appuntamento fisso e in continua crescita, che si terrà sabato 11 e domenica 12 agosto, nella splendida cornice della Val Borbera (località Chiappeti, Albera Ligure, Alessandria) oasi verde nel triangolo Torino-Milano-Genova. A organizzare la rassegna, ospitata dalla Fondazione mondiale “Sahaja Yoga - Shri Mataji Nirmala Devi”, è la compagnia teatrale internazionale Tev (Theatre of Eternal Values).

Al centro della rassegna la “Cultura dello Spirito”, l’integrazione. “E’ un Festival che punta sull’incontro di diverse culture - spiega il direttore artistico, Monia Giovannangeli - Quest’anno il tema è ‘Germinate’ – cioè il germogliare di un messaggio universale di unione e armonia, da celebrare tutti insieme attraverso musica, danza e arte, provenienti da ogni angolo del mondo. E’ un percorso, ispirato dall’esperienza spirituale e meditativa, per ritrovare le radici culturali di diversi Paesi, conoscere più profondamente noi stessi, recuperare il nostro potenziale e toccare con mano la bellezza che possiamo esprimere. Un mezzo per ritornare alle nostre origini, che sono la grande saggezza dei popoli”.

Il programma spazia dall’esuberanza del flamenco alla spiritualità dei raga hindustani, dalla magia delle danze indiane (Kuchipudi, Kathak, Bharatanatyam) alla solennità della classica occidentale, dall’esuberanza del folk irlandese alla tradizione dei pifferi di montagna delle quattro province, dall’energia dei pezzi pop al misticismo dei canti Qawwali della tradizione sufi. Con la novità di concerti acustici nel bosco, per ritrovare un sound sempre più naturale che arriva dritto al cuore. Sul palco artisti d’eccezione, come Seven Eyes, Miguel Czachowski (fondatore di Indialucia), Avaneendra Sheolikar, Shakthidhar Iyer, Shankar Bataracharya, Kinga Malec, Mahua Mukherjee, Siddhi Basale, Valeria Vespaziani, The Heavenly River, Vilamba, Musa, Falk Bonitz, Oxana Tchijevskaia. Il main event è sabato sera alle 21,30: lo spettacolo “Germinate”, con la Divine Symphony Orchestra diretta da Carlo Gizzi, che coinvolgerà i principali artisti del festival, integrando diversi generi canori e prosa.

Il Festival “Cultura dello Spirito” attira ogni anno migliaia di visitatori nella splendida cornice naturale della Val Borbera. Gli ospiti possono anche sperimentare la meditazione Sahaja Yoga, visitare mostre d'arte e bancarelle artigiane, ammirare la danza del fuoco, rilassarsi sui prati, fare il bagno nel fiume. Un ampio spazio è dedicato ai bambini. Le attività partiranno sabato mattina alle 10,30 con concerti e performance che dureranno fino alla mezzanotte. Si riprenderà domenica mattina sempre alla 10,30 con la seconda giornata che si concluderà alle 21. L'ingresso è a offerta libera e aperto a tutti. Il programma completo, le gallerie con gli artisti e tutte le info sono disponibili sul sito Cultureofthespirit.com e sulla pagina FB CulturadelloSpirito.

Il Tev (Theatre of Eternal Values) è una compagnia teatrale internazionale fondata nel 1996. Da anni gira il mondo portando in scena lavori originali in grado di esprimere valori universali al di là delle barriere politiche, sociali e geografiche (Theatreofeternalvalues.com). Sahaja yoga (dal sanscrito, “yoga spontaneo”) è un metodo di meditazione sviluppato da Shri Mataji Nirmala Devi in India a partire dal 1970, oggi praticato in oltre cento Paesi del mondo e scelto come partner ufficiale del “Centro per la Pace” Unesco. Info: www.sahajayoga.it/.
11/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi