Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

'Distretto Novese', i Comuni rilanciano il progetto

Nasce il Distretto novese, sulle ceneri del precedente Distretto commerciale. Il progetto lanciato dall’amministrazione comunale novese è ambizioso e punta a unificare, sotto un’unica egida (presto con un marchio specifico), una cinquantina di Comuni
NOVI LIGURE - Nasce il Distretto novese, sulle ceneri del precedente Distretto commerciale. Il progetto lanciato dall’amministrazione comunale novese è ambizioso e punta a unificare, sotto un’unica egida (presto con un marchio specifico), una cinquantina di Comuni.

"Il rilancio del distretto a questo punto è un’operazione doverosa, perché non si vuole sprecare tutto quello che si è fatto finora con i soldi della Regione – spiega l’assessore al Commercio, Paolo Parodi – Questa sperimentazione ha dato i suoi frutti, deve quindi proseguire e l’ipotesi è di trasformare il vecchio Diretto del novese in una convenzione tra i Comuni. Si chiamerà Distretto del novese e sarà finalizzato alla valorizzazione turistico-commerciale e culturale del territorio, anche attraverso la creazione di eventi congiunti, magari collegati tra loro attraverso una spinta mediatica. Vogliamo coinvolgere l’intera estensione territoriale, fino ad arrivare a contare una cinquantina di centri, rispetto gli attuali 11 dai quali partì l’idea».

I territori coinvolti nel progetto del nuovo distretto corrispondono alle “vecchie” comunità montane di alta val Lemme, ovadese, tortonese, valli Borbera e Spinti. Si potranno aggiungere altri centri adiacenti a queste zone. Le finalità del Distretto novese puntano alla valorizzazione di tutti i programmi di sviluppo e delle eccellenze architettoniche, storiche ed enogastronomiche. Il tutto sarà visibile grazie a un potenziamento del portale che provvederà alla diffusione delle informazioni, degli eventi e di tutto quanto comporterà questa convenzione. Il portale è sempre molto seguito soprattutto per la ricerca di eventi. Alla newsletter mensile aderiscono 1.300 iscritti oltre alla maggior parte dei social network come Facebook, Twitter e così via.

"L’idea è quindi di capitalizzare quello che è stato fatto – prosegue Parodi – quindi non abbandonando il distretto, ma ampliandolo. La bozza della convenzione è già una realtà che avrà un tempo definito, sino alla fine del 2015. Adesso si tratterà di invitare tutti i Comuni interessati. L’adesione comporterà il versamento di una cifra irrisoria che sarà stanziata sui rispettivi bilanci".

Infine, tra le finalità del Distretto novese, vi è la sensibilizzazione degli operatori di settore, scuole tecnico professionali a indirizzo turistico – commerciale e alberghiero, Comuni e popolazione locale per la diffusione della cultura e della valorizzazione del territorio in stretta collaborazione con le associazioni di categoria.
30/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano