Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

‘Contro i ciarlatani ci vaccineremo in pubblico’

L’Ordine dei medici della provincia lancia la campagna sull’uso dei vaccini. L’Alessandrino sotto la soglia del novanta per cento di copertura: aumenta in modo progressivo il rischio della diffusione di malattie che si consideravano scomparse
 PROVINCIA - “Ci vaccineremo tutti pubblicamente, in questo salone, quando inizierà la campagna antinfluenzale”. Mauro Cappelletti, presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Alessandria, annuncia anche una iniziativa pubblica di sensibilizzazione a fianco di quella più istituzionale che l’organismo nazionale ha lanciato recentemente. L’obiettivo è concentrato contro “la disinformazione che sta minando alla base il principio di sicurezza dei cittadini”. Nella sede dell’Ordine alessandrino, Cappelletti è affiancato da Oria Trifoglio e da Giorgio Comazzi che è anche segretario provinciale dei medici pediatri e parla apertamente: “Abbiamo dei terroristi in casa insieme a medici ‘alternativisti’, ciarlatani, imbonitori e teorici del complottismo che alimentano un clima  in una parte della popolazione di pervasiva diffidenza”. Il crescente settarismo e scetticismo “è alimentato dal web e da quei medici che violano il codice deontologico dicendo ai pazienti di non vaccinarsi”.

I risultati scientifici sono incontestabili, dicono, così come le statistiche che dimostrano come siano quasi scomparse malattie come polio, difterite, rosolia, morbillo, tetano, pertosse. Un risultato frutto dei vaccini e della ricerca. Un risultato che oggi, a fronte di vaccini che sono farmaci “controllati e garantiti”, rischia di essere messo in crisi dall’atteggiamento di quei medici che li sconsigliano. Mentre una nazione come l’India arriverà, nel 2017, all’eradicazione della polio, c’è l’Italia che potrebbe fare un salto nel passato. In provincia di Alessandria la copertura è scesa del 93 per cento negli anni 2008 – 2010 all'89 per cento nell’anno scorso. Quando l’incidenza scende al di sotto del 95 per cento, rileva Cappelletti, significa che aumenta in modo progressivo il rischio della diffusione di malattie che si consideravano scomparse. In Italia sono tornati i morti per la pertosse e il morbillo, così come si è riaffacciata la poliomielite. Perché? “La diffidenza verso i vaccini sta aumentando anche a causa dei colleghi che parlano male delle vaccinazioni e negano le evidenze scientifiche”. Le norme, poi, non aiutano. Le parole chiave della vaccinazione sono “formare, informare e uniformare”. Ma rispetto all’ultima, ecco subito il problema: in Italia ogni regione ha un suo calendario delle vaccinazioni e così quello che è obbligatorio in Liguria non lo è in Piemonte. E ancora, per iscrivere un bambino all’asilo è obbligatorio il certificato della vaccinazione, però anche chi non lo è stato viene iscritto lo stesso? “Non abbiamo ancora ricevuto segnalazioni specifiche su comportamenti anomali dei medici, ma sappiamo che ci sono. Chi non rispetta la deontologia e le linee guida del Servizio sanitario nazionale, da cui viene pagato, deve essere sanzionato” rimarca Cappelletti.

Solo in casi specifici, come alcuni stati di deficit immunitario, il medico può sconsigliare un intervento vaccinale. “Le terapie alternative – dicono ancora Cappelletti e Comazzi – sono pratiche che non hanno fondamenta scientifiche. E la risposta non può che essere solo quella scientifica. Per l’agopuntura c’è la prova dell’efficacia per la terapia del dolore, per esempio. L’omeopatia, invece, è ancora sotto osservazione. I test per l’intolleranza alimentare non sono efficaci, al contrario di quelli per le allergie”.

Alzare il livello dell’informazione, è il giudizio dell’Ordine dei medici della provincia di Alessandria, e rivolgersi all’immaginario collettivo serve anche “per superare l’endemico disinteresse per la scienza che, per inciso, si manifesta anche con il sottofinanziamento della ricerca, con la fuga dei cervelli e con il successo di improvvisati guaritori”.
30/07/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani