Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Bosio

Il valore della memoria: alla Benedicta arriva don Ciotti

Sarà un appuntamento davvero speciale quello di domenica 8 aprile alla Benedicta. Alla cerimonia per il 74esimo anniversario dell'eccidio nazifascista arriverà don Luigi Ciotti, il fondatore dell'associazione antimafia Libera
BOSIO – Sarà un appuntamento davvero speciale quello di domenica 8 aprile alla Benedicta. Alla cerimonia per il 74esimo anniversario dell’eccidio perpetrato dai nazifascisti contro i partigiani, infatti, arriverà don Luigi Ciotti, il fondatore dell’associazione antimafia Libera.

Due storie, quella della guerra di Liberazione e quella della lotta contro la criminalità organizzata, che hanno in comune più di quanto non si possa immaginare. A cominciare dal valore della memoria: chi dimentica diventa complice – anche solo involontario – di chi preferirebbe che certi temi o certe notizie passassero sotto silenzio. Lontano dalla luce dei riflettori, è più facile corrompere, occultare, intimidire. Per questo, da oltre vent’anni Libera tiene acceso un faro sulle mafie e ogni 21 marzo celebra “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, che dall’anno scorso è diventato un appuntamento ufficiale riconosciuto con legge dello Stato.

«Abbiamo scelto don Ciotti – spiega Gian Piero Armano, presidente dell'associazione Memoria della Benedicta – perché è un testimone di resistenza. Resistenza attuale e presente di fronte al male rappresentato dalle organizzazioni criminali».

Il programma dell’8 aprile prevede, alle 9.30, il concentramento presso il sacrario della Benedicta (lungo la strada che da Bosio o da Voltaggio conduce alle Capanne di Marcarolo), la deposizione delle corone di fiori. Poi i partecipanti si trasferiranno in corteo al cortile della Benedicta, dove sono previsti gli interventi del sindaco di Bosio Stefano Persano, di Gian Piero Armano, del vicepresidente del consiglio regionale Nino Boeti e del presidente della Provincia Gian Franco Baldi. Infine toccherà a don Luigi Ciotti.
Alle 14.00 infine, per chi lo desidera, sarà possibile percorrere il “Sentiero della pace” con l’accompagnamento di un guardiaparco.
27/03/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani