Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Antonella Clerici testimonial ad Alessandria contro la violenza sulle donne

La nota conduttrice televisiva è stata testimonial per la giornata promossa dalla Polizia di Stato contro la violenza sulle donne “Questo non è amore”. Clerici, che da qualche mese vive in provincia, ad Arquata, ha lanciato un messaggio chiaro, rivolto soprattutto ai giovani: “la violenza non è mai amore, al primo segnale, scappate”

ALESSANDRIA – Sorridente e disponibile, ha stretto mani e non si è sottratta a fotografie ed autografi la nota conduttrice televisiva Antonella Clerici che da qualche tempo vive ad Arquata.
Ha accolto l'invito del Questore Michele Morelli a fare da testimonial per la campagna “Questo non è amore” promossa dalla Polizia di Stato, per sensibilizzare l'opinione pubblica contro la violenza sulle donne. “In quanto donna, l'ho sentito come un dovere aderire all'invito”, ha detto.
Ha ascoltato con interesse quanto le veniva illustrato dai dirigenti della Questura di Alessandria e dai referenti dell'Asl e di Medea, associazione attiva per la tutela delle donne in difficoltà, sul tema della violenza.
Lei, che per amore ha scelto di vivere in Provincia (insieme al suo compagno Vittorio Garrone), ha lanciato un messaggio chiaro, rivolto soprattutto ai ragazzi: “la violenza non è mai sinonimo d'amore. Al primo segnale, scappate”.
La Polizia ha una sezione specializzata nell'accogliere e trattare casi di violenza, insieme ad una rete di operatori che possono accompagnare la donna nel suo percorso di salvezza e rinascita. Antonella Clerici ha voluto rivolgere un plauso alla attività della Polizia e alle azioni promosse dalla rete di accoglienza, Asl, Cissaca e Medea.
Pr tutta la giornata di oggi, due stand della Polizia sono presenti in piazza della Libertà per illustrare la campagna "Questo non è amore". Oltre 200 studenti hanno fatto visita agli stand. "Ci rivolgiamo ad una fascia di strudenti del quarto e quinto anno delle scuole superiore perchè il fenomeno della violenza è presente anche tra loro, spesso attraverso l'uso inconsapevole dei social network", hannospiegato gli operatori della Questura. 
Ad accogliere Antonelli Clerici, oltre al Questore Morelli, c'era anche il sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco. 







28/11/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano