Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Anche Il clima fra le cause delle guerre e delle migrazioni

In futuro si potranno avere crisi umanitarie sempre più legate ai cambiamenti climatici e non sarà facile né prevederle né contrastarle se non ci si attrezza già da subito

OPINIONI - Le crisi umanitarie e le guerre che interessano il medio-oriente ed in particolare Siria, Iraq, Turchia la zona del Kurdistan che tanto fanno parlare in questi mesi sono state analizzate da vari punti di vista economici, politici sociali... C'è però un altro aspetto molto interessante che ci dice come le azioni dell'uomo sul clima e del clima sull'uomo hanno effetti non prevedibili.

In questo articolo di Scientific American (www.scientificamerican.com/article/ominous-story-of-syria-climate-refugees/) e ripreso dalle Scienze in Italia si narra di come una forte siccità a partire dal 2006 fino al 2009 ha interessato in maniera molto forte tutta la zona del medio oriente compresa tra Turchia meridionale, Libano, Israele, Siria e Iraq (come anche descritto in questi studi: Siccità nella Mezzaluna Fertile www.pnas.org/content/112/11/3241.full.pdf; Siccità e depauperamento riserve acquifere nel kursdistan Iracheno: link.springer.com/article/10.1007%2Fs11069-014-1504-xwww.hydrol-earth-syst-sci.net/19/1487/2015/hess-19-1487-2015.pdf ). Questa siccità ha causato gravi danni all'agricoltura e alle riserve idriche sotterranee che a loro volta, in Siria, è stata la fra le cause di crescenti tensioni sociali (foto del 2010) che sono scoppiate poi nelle rivolte Anti-Assad del 2011 e a tutto quello che ne è conseguito.

La causa e gli effetti di questa siccità sono in parte legati anche ai cambiamenti climatici che sono legati al global warming causato dalle emissioni dell'uomo stesso. Insomma una situazione complicata se anche la ricca California alle stessa latitudine del Medio Oriente è stata messa in difficoltà da una forte siccità (www.unipd.it/ilbo/content/siccita-california-la-peggiore-da-1200-anni) è facile pensare cosa succede in una zona povera in una situazione geo-politica complicata

Quella che era la Mezza Luna fertile fin dall'antichità rischia sempre di più la desertificazione, con conseguenze su milioni di persone. Il controllo della acque dei fiumi Tigri ed Eufrate è causa di tensioni fra i vari stati e con anche la comunità Curda che vive lì. Non dimentichiamo che anche il conflitto fra Israele e Palestina ha nel controllo delle risorse idriche uno delle sue cause principali.

Insomma è per questo che in un certo senso i rifugiati che arrivano di li sono anche un po' rifugiati climatici. Questo deve far riflettere al di là di tutte le questioni politiche, economiche, religiose e sociali: in futuro si potranno avere crisi umanitarie sempre più legate ai cambiamenti climatici e non sarà facile né prevederle né contrastarle se non ci si attrezza già da subito. Un altro aspetto che ci dice che il mondo occidentale (con la Cina) è stato in gran parte responsabile dell'aumento della C02 in questo secolo, quindi è anche per questo che abbiamo un debito verso i rifugiati di quelle zone.

Come ultimo vi segnalo un prossimo appuntamento: se volete sapere cosa succede ora in quelle zona da persone che ci sono state, venite giovedì 14 luglio all'associazione Cultura e Sviluppo dove Elena Stramentinoli, giornalista della trasmissione Presa Diretta, Lucia Giusti, volontaria dell'associazione Verso il Kurdistan, Rossella Miccio, responsabile dell'ufficio umanitario Emergency illustreranno cosa sta succedendo in questi ultimi mesi, in Kurdistan fra Iraq e Turchia (a breve le informazioni dettagliate!) 

28/06/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Chaves e la Divina Commedia
Chaves e la Divina Commedia