Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Amara la domenica del Judo Sezzadio

Giornata parzialmente amara per gli atleti del Judo Sezzadio impegnati domenica 27 in trasferta sui tatami di San Francesco al Campo, comune torinese sito nei pressi dell’aeroporto di Caselle, al “XIV Memorial di Judo Valerio e Manuela Peressotti”
SEZZADIO - Giornata parzialmente amara per gli atleti del Judo Sezzadio impegnati domenica 27 in trasferta sui tatami di San Francesco al Campo, comune torinese sito nei pressi dell’aeroporto di Caselle, al “XIV Memorial di Judo Valerio e Manuela Peressotti”.
I due fratelli Bruno, Elisa e Matteo, non sono riusciti ad andare oltre un terzo e un quarto posto nelle rispettive categorie in questa che si è rilevata una non agevole trasferta, dove i non moltissimi atleti erano molto agguerriti e con un paio di marce in più. Elisa, nella categoria fanciulli 22 Kg., ha combattuto con grinta come già avvenuto nella domenica precedente a Giaveno, ma questa volta ha trovato due avversarie che non le hanno lasciato scampo, anche se la piccola sezzadiese aveva illuso con una buona partenza. Matteo, invece, all’esordio stagionale si è trovato un po’ arrugginito mentalmente e nei tre incontri disputati non è mai veramente entrato in gara, soprattutto nell’ultimo dove il giovane atleta di Sezzadio non ha avuto neanche il tempo di guardare in faccia l’avversario che si è subito trovato sconfitto.

“Al di là dell’apparentemente scarso risultato” - racconta la dirigenza del piccolo sodalizio - ”dobbiamo comunque rilevare che si è trattato di un buon banco di prova per capire come lavorare e quali difetti limare. Nonostante una non notevole presenza di atleti, quelli che i nostri due ragazzi si sono trovati di fronte hanno applicato tecniche di combattimento più raffinate e incisive, ma è da queste piccole cose che possono poi nascere grandi stagioni. Non dimentichiamo che siamo solamente a fine ottobre e che la stagione agonistica termina a maggio”. Alla fine comunque, a risollevare il morale generale di chi è uscito non contento dei risultati ottenuti ci ha pensato prima la società organizzatrice con due buone bottiglie di vino e dopo la locale sezione degli Alpini, con la castagnata innaffiata da un ottimo vin brulè.
29/10/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano