Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

'Cassa', profonde contraddizioni

Cala a livelli nazionale, aumenta in Piemonte, con la provincia di Alessandria che a gennaio registra un -23,4 per cento, mentre la vicina Asti deve fare i conti con un +463,1 per cento. L'andamento per settori
ECONOMIA E LAVORO - Andamento contraddittorio in Piemonte per la richiesta di cassa integrazione. A livello nazionale, a inizio 2017, è stato registrato un calo. In Piemonte è invece aumentata, anche se a livello provinciale le differenze sono molto marcate. Come sempre sono i dati del Servizio politiche attive e passive del lavoro della Uil nazionale ad accendere i riflettori sui dati di utilizzo dell'ammortizzatore sociale. In Italia, a gennaio, sono state richieste 30.603.519 ore di cassa integrazione con una riduzione, rispetto a dicembre 2016, del 19 per cento. La domanda in Piemonte è stata di 5.256.113 ore, con un aumento del 22,2 per cento frutto del calo della cassa ordinaria (-35,5 per cento), del netto incremento della straordinaria (+58,1 per cento) e della diminuzione di quella in deroga (-25,7 per cento). “A gennaio – si legge su una nota della Uil - i lavoratori piemontesi tutelati sono stati 30.918, con un aumento di 5.607 unità rispetto a dicembre”

Diversificato l'andamento per territori. Nel confronto tra gennaio 2017 e dicembre 2016 il balzo maggiore è stato quello di Asti con un +463,1 per cento, seguita da Cuneo +168,4 per cento, Vercelli +68,7 per cento e Torino +33,9 per cento. Invece Alessandria apre il capitolo del segno meno con un -23,4 per cento, seguita da Verbania -38,2 per cento, Novara -78,4 per cento e Biella -91,8 per cento. Torino, con 3.917.529 ore, si conferma provincia più cassaintegrata d’Italia, seguita da Bari e Milano.

Lo scorso anno era stato chiuso all'insegna del dato negativo: meno 36,3 per cento fra i mesi di novembre e dicembre. Altrettanto marcata la differenza tra 2015 e 2016 con un meno 27,9 per cento. È su questa entità che si è assestato il calo delle ore autorizzate di cassa integrazione in provincia di Alessandria. Una diminuzione netta, ma che non corrisponde a un miglioramento generalizzato dello stato di salute dell'economia. Le modifiche normative hanno avuto un peso nel calcolo del ricorso all'ammortizzatore sociale, così come le chiusure di attività e la conclusione di processi di ristrutturazione hanno ridotto in modo sensibile l'uso della 'cassa'. Erano i dati emersi dal dodicesimo Rapporto nazionale Uil sulla cassa integrazione realizzata dal Servizio Politiche del lavoro della Uil.

Ancora il rapporto della Uil (il sindacato provinciale è guidato da Aldo Gregori) che rispetto ai settori produttivi evidenzia come la variazione percentuale della cassa integrazione per settori produttivi, nel confronto con dicembre, è stata per l'industria di +47,9 per cento, edilizia -20,5 per cento, artigianato -12,5 per cento, commercio -76,4 per cento, Settori vari -100 per cento, per un totale di +22,2 per cento. A giudizio di Gianni Cortese, segretario generale Uil del Piemonte: “Nel corso dell’anno scopriremo gli effetti, certamente non positivi, della soppressione della cassa in deroga e della mobilità, sostituiti da ammortizzatori che allargano la platea dei destinatari, ma riducono il periodo di fruizione”. 
28/02/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani