Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Viotti a bordo della ‘Diciotti’: Delinquenti al Governo, l’Europa c’è, gli amici di Salvini no"

Per "Amici di Salvini" l'eurodeputato alessandrino (PD) intende i governi e i partiti che vogliono bloccare le immigrazioni chiudendo i porti. Viotti in visita alla nave 'Diciotti' parla di frustrazione dell'equipaggio e di piani concreti di aiuto
 ALESSANDRIA - La decisione l’aveva presa mercoledì scorso, quando la situazione sulla nave italiana “Diciotti” con a bordo 190 persone ha incominciato a complicarsi. L’europarlamentare alessandrino Daniele Viotti ha preso il primo volo da Bruxelles per Catania, per testimoniare in prima persona che cosa stesse accadendo (nelle ore successive alla sua visita era stato annunciato lo sciopero della fame dei naufraghi, ndr) su quella nave italiana ormeggiata in Sicilia: “L’Unione Europea con i suoi rappresentanti parlamentari è molto presente, sia in Africa, sia in Italia per conoscere l’evolversi delle emergenze”.
 
Prima di salire a bordo Viotti ha tempo per un video-denuncia, in cui non risparmia critiche né al duo Salvini-Di Maio (con il leghista ha una particolare avversione da quando erano colleghi al Parlamento Europeo), né al suo predecessore: “Sbagliate le politiche di Minniti, gli accordi con la Libia non li avrei votati. Non è con meno sbarchi che si riduce l’immigrazione”.

Viotti commenta al vetriolo anche le esternazioni minacciose del vice premier Luigi Di Maio: “Minaccia di non pagare l’Europa? Non sa quello che dice. Verrebbero penalizzate università, progetti culturali, enti e istituzioni”.

La percezione di Viotti è che anche l’equipaggio della nave militare viva questo stallo con profonda frustrazione: “Sono uomini di mare, conoscono bene i pericoli e le insidie di un viaggio così lungo. Hanno un cuore grande e hanno solo svolto il loro lavoro, ma il Governo li tiene sotto sequestro”.

Su quella nave ‘irraggiungibile’ in fondo al molo, molti ragazzi che sono partiti dalle zone più remote dell'Africa hanno parenti ed amichi in Francia, Germania, Gran Bretagna. L’Italia, come si è spesso detto, è solo un approdo, un punto di partenza. A bordo uno di loro ha attirato l’attenzione dell'eurodeputato: “Ha 17 anni ed un braccio inutilizzabile, paralizzato. Ha ricevuto un colpo di pistola da uno dei suoi carcerieri durante la detenzione in Libia”, spiega per dimostrare ancora una volta le atrocità che queste persone subiscono durante i viaggi che possono durare anche anni.

L’Unione Europea ha i fondi per l’emergenza per piani di accoglienza più umani, ma sono gli Stati membri – Francia, Malta, Austria… - che non collaborano”. Insomma, l’Europa c’è e potrebbe fin da subito organizzarsi per l’accoglienza e la cooperazione internazionale, ma sono i governi di quelli che Viotti chiama “gli amici di Salvini” a mettere i bastoni tra le ruote. “Bisogna avere ben chiaro che le immigrazioni, storicamente, non si fermano. Possiamo pianificare azioni concrete, però, per gestirle”. 

Campi di accoglienza, ma non in Libia. “I soldi ci sono, bisognerebbe creare dei luoghi di prima accoglienza in Africa, in zone sicure in cui l’UE e l’ONU possano avere accesso per garantire standard vitali”

Investimenti. “A lungo termine, non a pioggia per ingrassare i vari dittatori. L’Europa non può contrastare la nuova colonizzazione messa in atto dalla Cina se tutti gli Stati non sono uniti per un grande piano di migliorie delle infrastrutture, per rendere quei Paesi attrattivi per gli investimenti privati. I nostri imprenditori devono poter trovare conveniente investire lì”.
25/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa