Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
La pecora nera

Verso le elezioni novesi – Alessandro Molinari

Prosegue il ciclo di interviste ai candidati Sindaco in vista delle prossime elezioni amministrative di Maggio. Alessandro Molinari ha presentato martedì 25 febbraio la lista “A sinistra” che raggruppa le anime a sinistra, per l’appunto, di Novi Ligure che non vogliono essere l’ennesimo cespuglio del pd e di cui sarà anche il candidato Sindaco, affiancato da Giacomo Ivaldi e Antonella Oliveri, volti nuovi del panorama politico novese
LA PECORA NERA - Prosegue il ciclo di interviste ai candidati Sindaco in vista delle prossime elezioni amministrative di maggio. Alessandro Molinari ha presentato martedì 25 febbraio la lista “A sinistra” che raggruppa le anime a sinistra, per l’appunto, di Novi Ligure che non vogliono essere l’ennesimo cespuglio del pd e di cui sarà anche il candidato Sindaco, affiancato da Giacomo Ivaldi e Antonella Oliveri, volti nuovi del panorama politico novese. 
 
Alessandro dunque vi presentate con una vostra lista sfidando non solo il pd, ma anche i compagni di un tempo, una mossa per recuperare il malcontento che serpeggia a sinistra o veramente credete che l’attuale stampella di Robbiano sia troppo morbida nel suo operato?
Abbiamo intrapreso questo percorso convinti dell’impossibilità di un’alleanza col Pd. Le forze di Sinistra, che a Novi Ligure sono certamente presenti e radicate, trovano in questa nella lista A…Sinistra chi può rappresentare le loro istanze all’interno del Consiglio Comunale.

Dopo la “Casa della Sinistra” avete dato vita “A Sinistra”, ma cosa cambia oltre al nome rispetto al progetto nato nel 2011, che doveva costruire una forte Sinistra all’interno della coalizione di Centrosinistra?
Rispetto a quella fase è venuta meno la possibilità di continuare l’alleanza col Centrosinistra cittadino su alcuni temi per noi imprescindibili per Novi Ligure, come il terzo valico, la manutenzione della città, la difesa della fascia collinare, la gestione della macchina comunale, il Teatro Marenco e molti altri ancora.
Quindi, a nostro avviso, la Sinistra deve essere autonoma da questo sistema di potere trasformatosi, ormai, in un blocco moderato tenuto insieme soltanto dalla smania di potere.

Siete sempre stati contrari al Terzo Valico, mentre il pd è sempre stato favorevole, arrivando alla farsa della moratoria. Dunque anche in caso di vittoria del PD resterete all’opposizione o finirete su posizioni più collaborative com’è stato fino ad oggi con la Casa della Sinistra, che pur ribadendo il proprio no all’opera, alla fine non ha mai fatto mancare il proprio appoggio a Robbiano?
Sul Terzo Valico e anche su tanti altri aspetti, la Casa della Sinistra negli ultimi due anni si è divisa col passaggio all’opposizione, nelle file del PCL, di uno dei due Consiglieri eletti. Tornando al Terzo Valico, oggi, la lista A…Sinistra compie un’operazione di chiarezza, ribadendo la nostra ferma contrarietà, confermando che MAI saremo alleati con coloro che sono favorevoli a questo inutile scempio ambientale e sperpero di denaro pubblico.

Sulla situazione sanitaria anche “A Sinistra” è favorevole a mantenere gli attuali ospedali a scapito di uno più moderno ed efficiente tra Alessandria, Novi e Tortona?
La lista A…Sinistra è per la difesa, meglio il potenziamento, dell’ospedale San Giacomo di Novi Ligure. Al suo interno vi sono eccellenze mediche e paramediche che vanno salvaguardate e messe nelle migliori condizioni per svolgere il loro delicatissimo lavoro. Inoltre, visti i pesanti tagli effettuati sulla Sanità dalla Giunta di Centrodestra che ha mal governato la Regione negli ultimi quattro anni, considerata anche la difficile crisi economica che stiamo attraversando, non vediamo la necessità di depotenziare il nostro ospedale.

Incognita 5 Stelle: l’elettorato di Grillo pesca molto tra gli scontenti di sinistra, non avete paura di un flop elettorale?
Non temiamo assolutamente un flop elettorale. Siamo convinti che nell’elettorato cittadino vi siano profonde radici di Sinistra che proprio nella lista A…Sinistra trovano la loro naturale collocazione. Infatti, anche le candidature che la lista esprime, molto rinnovate nei nomi, provengono in larga misura dalle fabbriche, dai movimenti per la difesa dei beni comuni e dai movimenti ambientalisti.

Un caso concreto e controverso: l’insediamento della Maruzzella. Cosa avresti fatto di diverso rispetto a Robbiano? O pensi che sull’operato del Sindaco non si possa muovere alcuna critica in questo caso?
Sulla vicenda Maruzzella, l’operato e il limite dell’attuale Amministrazione è stato quello di non essere soggetto attivo dell’operazione, non giocando, quindi, un ruolo fondamentale in sede di Conferenza dei Servizi sul tema dell’impatto ambientale. Io, come gli altri compagni che compongono la lista, avrei tentato fino all’ultimo di mettere sul tappeto tutte le azioni favorevoli all’insediamento in città della Maruzzella, svolgendo un ruolo di garanzia ed imparzialità. 

Ultima domanda: cosa può fare Molinari più di sinistra rispetto a Muliere, senza stravolgere il bilancio?
Potrei dire molte cose sulle differenze tra il sottoscritto e Muliere. Preferisco, però, utilizzare una frase che è e sarà, il nostro slogan per tutta la campagna elettorale. A...Sinistra è per la difesa, l’utilizzo e la ripubblicizzazione dei beni comuni come voluto e votato da milioni di cittadini italiani e, quindi, anche novesi, con i referendum di qualche anno fa. 
28/02/2014
Ermanno Cecconetto - ermanno.cecconetto@gmail.com

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano