Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Un giovedì di "decisioni" su cui cade la tegola del Ministero dell'Interno

Proprio domani la giunta si dovrebbe riunire per decidere gli aumenti tariffari di parcheggi e strisce blu. Nel tardo pomeriggio sempre di giovedì è prevista anche l'apertura del tavolo con i sindacati per la presentazione del Piano industriale di Aspal. Ma su tutte le decisioni ora potrebbe incidere la nota arrivata dal Ministero...
 ALESSANDRIA - La giornata di giovedì 28 febbraio poteva essere una sorta di “ora della verità” su alcuni temi che in queste ultime settimane sono stati al centro dell'attenzione: dagli aumenti delle tariffe per i parcheggi e per gli abbonamenti (come il voucher residenti), provvedimento passato proprio la scorsa settimana in Consiglio comunale, al futuro di Aspal, con l'apertura del tavolo di confronto tra amministrazione comunale e organizzazioni sindacali (previsto per giovedì alle 18). Ma il programma per la giornata di domani resterà lo stesso, dopo la “tegola” caduta sulla testa di Palazzo Rosso con la nota arrivata nelle giornata di martedì dal Ministero dell'Interno sul Bilancio stabilmente riequilibrato 2012-2014?
Se da un lato, infatti, c'è la necessità che la giunta deliberi le nuove tariffe e i relativi aumenti, dato che dalla giornata di venerdì 1 marzo gli alessandrini potranno recarsi presso l'ufficio comunale di Relazione con il pubblico per il rinnovo del voucher residenti, dall'altro l'amministrazione (il sindaco e i suoi assessori) non potrà non valutare nell'imminente le richieste arrivate da Roma. La nota ministeriale richiede infatti elementi integrativi e nuovi eventuali provvedimenti da adottare, oltre ad una serie di chiarimenti (formali e contabili) di approfondimento su singole voci del bilancio. Il tutto in un tempo relativamente breve – se si considera la materia – ovvero entro 60 giorni. Due sono quindi i mesi a disposizione della giunta comunale per rimettere mano al bilancio stabilmente riequilibrato, forse in un momento già così delicato per gli equilibri sia interni che esterni. Da un lato un assessore che ha già dato le proprie dimissioni (Nuccio Puleio), dall'altro un secondo (Giorgio Barberis) che sembrava potesse seguire a breve la stessa strada, e che oggi con la nota ministeriale potrebbe accelerare i tempi di decisione; dall'altro ancora l'assessore al Bilancio Pietro Bianchi che per primo ha messo mano (e faccia) alla costruzione del documento di bilancio stabilmente riequilibrato, ma che questa volta potrebbe non essere più al timone (visto che la sua figura si dà con buone probabilità a capo – come presidente – dell'azienda partecipata Amag che proprio nelle prossime settimane attraverso l'assemblea dei soci eleggerà il nuovo Consiglio d'Amministrazione). Chi sarà dunque a “combattere” e a far tornare conti e volontà del Ministero a fianco del sindaco e della sua amministrazione è ancora tutto da vedere.

Ma se da una parte ci sono le questioni interne, dall'altra ci sono le partecipate, i servizi, i lavoratori....insomma la città. Proprio nella giornata (tardo pomeriggio) di giovedì era stato convocato il tavolo di confronto tra amministrazione e sindacati per discutere del futuro di Aspal e dei suoi lavoratori alla luce del Piano industriale che dovrebbe venire presentato proprio in questa occasione. C'è qualche possibilità che il programma cambi e che il tavolo rischi di “saltare” ancora una volta? Perché la nota ministeriale prende in esame, tra i vari punti su cui entrare nel particolare, anche quelli relativi alle partecipate, ai servizi e alla necessità di una “riorganizzazione, riduzione o sospensione nell'ottica dell'abbattimento della spesa”. Nel dettaglio si chiede di conoscere che cosa l'amministrazione ha messo in piedi per per avviare atti finalizzati al risanamento economico – finanziario dell'ente e di organismi e enti dipendenti. Forse l'apertura del dialogo giovedì ci sarà, proprio perché come sottolineato dal sindaco Rita Rossa a commento della nota ministeriale “il documento ci riporta violentemente alla realtà e impone a tutte le istituzioni, alle forze politiche e sindacali, alle associazioni di categoria di lasciare da parte rivalità ed egoismi per stringersi intorno all’amministrazione prendendo coscienza che, a differenza del passato, oggi è il Comune ad aver bisogno di loro”. 

Non da ultime devono ancora trovare la soluzione finale anche altre realtà partecipate: all'Atm questo mese si tira un respiro di sollievo - grazie al Comune che ha anticipato i soldi del fondo regionale 2012 - sul fronte stipendi, in attesa di vedere chi sarà a guidare l'azienda di trasporto pubblico alessandrino. Ben 21 sono state le domande inviate per entare a far parte del nuovo Consiglio d'Amministrazione e 15 invece quelle per il nuovo collegio sindacale. Già da parecchi giorni il più gettonato nel toto-presidenti per Atm è Gian Piero Borsi, oggi amministratore delegato di Amag. Altra azienda quest'ultima che cambia "vestito", con l'elezione del nuovo CdA nelle prossime settimane su votazione dell'assemblea dei comuni soci. A farsi avanti per la carica di presidente dell'Amag sono stati in otto, anche se buone possibilità sono già riposte nella figura dell'attuale assessore Pietro Bianchia capo dell'azienda. Intanto affinché siano vagliate le singole domande già in questi giorni si riunirà l'apposita commissione a Palazzo Rosso, per decidere e decretare quali domande "superano la prova", con la scelta finale che spetta al primo cittadino. 
27/02/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Lo scherzo dei comitati che difendono l'acqua
Lo scherzo dei comitati che difendono l'acqua
Festa degli alberi per dare il benvenuto alla primavera rispettando il paesaggio
Festa degli alberi per dare il benvenuto alla primavera rispettando il paesaggio
Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
Robur Siena-Alessandria 2-0. Il commento di Braglia
Robur Siena-Alessandria 2-0. Il commento di Braglia
Question time n? 2, a Renzo Penna, SEL-SI
Question time n? 2, a Renzo Penna, SEL-SI
Alessandria-Olbia 2-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Olbia 2-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Obia 2-1. Il post partita
Alessandria-Obia 2-1. Il post partita
Alessandria-Obia 2-1. Il post partita
Alessandria-Obia 2-1. Il post partita
Non una di meno, sfilata per Lotto Marzo
Non una di meno, sfilata per Lotto Marzo
Pistoiese-Alessandria 0-0, il post partita
Pistoiese-Alessandria 0-0, il post partita