Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Teatro Marenco, in cassa i fondi per la ristrutturazione

A darne l'annuncio è stato il sindaco Lorenzo Robbiano durante la consueta conferenza stampa di fine anno. L’amministrazione comunale è riuscita, nuovamente grazie alla vendita di un terreno, avvenuta nei giorni scorsi, a reperire 400 mila euro
NOVI LIGURE – È nelle casse del Comune il denaro necessario per dare il via alla ristrutturazione del teatro “Marenco”. L’amministrazione comunale è riuscita, grazie alla vendita di un terreno che ha avuto luogo nei giorni scorsi, a reperire 400 mila euro. A tale cifra si sommano 2 milioni della Fondazione della Cassa di Risparmio di Alessandria, a cui ne vanno aggiunti altrettanti da parte di Arcus, società in seno al Ministero dei Beni Culturali.

A darne annuncio è stato il sindaco Lorenzo Robbiano, nel pomeriggio di ieri, lunedì 30 dicembre, nel corso della consueta conferenza stampa di fine anno. “Sui tempi non mi pronuncio – spiega il primo cittadino- ma certamente a breve sarà pubblicato il bando di gara per l’appalto dei lavori, bando che prevede anche la presentazione da parte della società appaltante del progetto esecutivo”. Il cantiere del teatro “Marenco” darà lavoro a 15 persone, senza contare l’indotto.

“Sicuramente la gestione del cantiere - prosegue Robbiano - non sarà semplice anche perché il teatro si trova in pieno centro storico. Molto probabilmente si utilizzerà via Marconi a doppio senso per l’arrivo sul posto del materiale e dei mezzi necessari alla ristrutturazione. Si cercherà di limitare il più possibile disagi ai cittadini”. Un progetto atteso tra i novesi, capace inoltre di portare, secondo le parole del sindaco, nuova linfa vitale a tutto il centro storico. “Forse già anche il cantiere stesso potrà essere - continua Robbiano - motivo di interesse da parte del pubblico. Non è escluso che si apra a visite guidate il cantiere come è già avvenuto in altre realtà italiane”.

Dalla ristrutturazione rimane esclusa la cosiddetta “Casa Giorgi” di via Municipio, per la quale sarà necessaria l’approvazione di un nuovo lotto funzionale. La decisione di escludere da questo primo lotto la Casa Giorgi è legata ai costi, che sarebbero saliti a circa 9 milioni di euro.

 
31/12/2013
Marzia Persi - m.persi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa