Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Teatro comunale: al via la bonifica

I condizionali ormai sono d'obbligo ma, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, i lavori dovrebbero ripartire questa settimana e chiudersi in tempi non particolarmente lunghi. Intanto continuano le sollecitazione per l'erogazione della cassa integrazione concessa ai 15 dipendenti Tra
ALESSANDRIA - 17:15 Ufficializzate la date di riavvio dei lavori
Il Comune di Alessandria comunica che la ditta Switch, nelle giornate di oggi, lunedì 1 luglio e domani, sta provvedendo ad "attrezzare il cantiere per riprendere, nei giorni seguenti, la bonifica del lotto comprendente la sala "Ferrero" (in origine il 4° Lotto), mentre l'ASL effettuerà le previste analisi dei locali interessati dai lavori della bonifica a partire da lunedì 8 luglio. Ad oggi la bonifica del Teatro di Alessandria è stata completata nella zona del Foyer e nei locali di via Savona (1° Lotto), mentre, dopo la sala "Ferrero", i lavori dovranno interessare il lotto della Sala Grande e della Galleria (in origine 2° Lotto) e quello del Palcoscenico e del locale dei servizi (in origine 3° Lotto). Infine la bonifica si dovrà concludere con le zone del sotto-tetto. La decisione, approvata dall'ASL, di anticipare la bonifica della sala "Ferrero" dipende dalla necessità di riformulare il piano di lavoro, in particolare della Sala grande, per le problematiche incontrate che hanno causato la sospensione dei lavori. Dei 120 giorni lavorativi previsti dal piano generale della bonifica, al momento si stima ne siano stati impiegati 40".
 

I tempi per rivedere il Teatro Comunale nuovemente in grado di riprendere l'attività saranno ancora certamente molto lunghi, ma questa settimana dovrebbero almeno riprendere i lavori di bonifica, utili non solo a rimettere a nuovo la struttura ma anche a impedire l'ulteriore degrado che due anni di inattività hanno comportato. 

Nella mattinata di mercoledì 19 giugno infatti il sindaco ha spedito una lettera ad Aspal nella quale faceva presente di aver ricevuto da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria le risorse necessarie al proseguimento dei lavori all'interno del Teatro Comunale e invitava all'avvio della bonifica. Ad annunciarlo era stato il consigliere di Sinistra Ecologia e Libertà Renzo Penna, nel corso della seduta della commissione Cultura e Istruzione di cui è presidente, ma la conferma è arrivata anche durante l'ultima seduta del cda del Tra, quella che ne ha decretato la messa in liquidazione. L'azienda Switch si è già data disponibile ad avviare i lavori. 

"Spero si parli di tempi velocissimi - spiega Anna Tripodi, direttore generale di Aspal - da tempo abbiamo la penna in mano pronti ad avviare tutte le procedure  affinchè i lavori ricomincino. A questo punto siamo stati abituati a tanti colpi di scena, ma la bonifica dovrebbe avviarsi già questa settimana e concludersi entro la fine dell'estate". Aspal, possedendo il diritto di superficie, è infatti subentrata al Tra a seguito della messa in liquidazione dell'azienda. 

"La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria - prosegue Anna Tripodi - ha stanziato una prima trance di 30mila euro che dovrebbero bastare per sistemare il cantiere quattro che è quello che riguarda la sala Ferrero. Terminati i lavori in questo cantiere, la Fondazione dovrebbe provvedere a dare ulteriori fondi che serviranno per ultimare le operazioni di bonifica. I gesti scaramantici ormai sono d'obbligo, ma posso dire che questi mesi non sono passati invano perchè stiamo incominciado a vedere la luce. Solo quando sentirò i macchinari del cantiere lavorare però tirerò un grande sospiro di sollievo". 

La ripresa della bonifica, pur essendo una notizia confortante, non risolve certo tutti i problemi. Spiega Nuccio Lodato, ormai di fatto ex presidente del Tra: "il Teatro resterà in ogni caso senza arredi e senza riscaldamento. Per rifare l'impianto, se anche il Comune avesse i soldi, ci vorrebbe forse un anno intero di lavori. Ovviamente però le risorse non ci sono e quindi non so se e quando la struttura così come la conosciamo tornerà ad aprire i battenti al pubblico. Il mio rammarico, condiviso dai membri del cda da tempo dimissionario, è stato quello di non essere stati messi nelle condizioni di poter operare: senza budget e discrezionalità d'intervento abbiamo solo potuto assistere impotenti a quanto è capitato". 

Possibile per Alessandria reggere una nuova stagione ancora senza teatro? I tentativi, pur volonterosi, messi in atto quest'anno non hanno registrato una grande risposta di pubblico. Per l'anno prossimo l'ipotesi più accreditata pare essere quella di organizzare una stagione "low budget", magari coinvolgendo compagnie e realtà più di territorio e appoggiandosi necessariamente a diverse strutture in grado di ospitare gli spettacoli: una sorta di anno zero propedeutico a una progressiva rifondazione dell'attività teatrale così come l'abbiamo conosciuta in passato (più agganciata ai circuiti nazionali di un maggiore rilievo). 

Intanto per i 15 dipendenti è stata sollecitata alla Regione Piemonte la cassa integrazione in deroga. Sono state approvate le prime tre mensilità, quelle di aprile, maggio e giugno, ma fino ad ora i lavoratori non hanno ancora percepito alcun compenso. L'ipotesi è che ci sia spazio per una copertura forse fino a dicembre, a meno che il tavolo interministeriale non preveda una proroga degli ammortizzatori sociali per un totale di 30 mesi. 


[foto effettuata nel corso del sopralluogo del giugno 2012]
  
1/07/2013
Giulia Gastaldo - Marco Madonia - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Cos'è Rugbytots?
Cos'è Rugbytots?
Pro Piacenza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Pro Piacenza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Presentati i nuovi autobus di Amag Mobilità
Presentati i nuovi autobus di Amag Mobilità