Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Tassa rifiuti 2019: bollette in diminuzione fino a 5 euro in meno per le utenze domestiche

La tassa rifiuti, per il 2019 diminuirà. Di pochissimo per le utenze non domestiche (quindi esercizi commerciali e industriali) nella misura di qualche centesimo o al massimo di uno o due euro e invece di quattro o cinque euro all'anno per le utenze domestiche. Questo è il Piano tariffario Tari 2019 presentato dall'assessore al Bilancio Cinzia Lumiera. Ecco quanto (in meno) costerà ai cittadini
 ALESSANDRIA - Potrebbe sembrare quasi un “miracolo”: la Tari, la tassa rifiuti, per il 2019 diminuirà. Di pochissimo per le utenze non domestiche (quindi esercizi commerciali e industriali) nella misura di qualche centesimo o al massimo di uno o due euro e invece di quattro o cinque euro all'anno per le utenze domestiche, a seconda dei componenti del nucleo familiare e della metratura della casa che sono le due variabili su cui si divide anche la tassa, parte variabile e parte fissa.
Quanto costerà quindi la spazzatura agli alessandrini questo anno? Per esempio con una abitazione di 100 metri quadri il nucleo composto da una unità passerà dai 184 euro dello scorso anno a 180. Per le famiglie di due persone la diminuzione andrà dai 271 euro ai 266, per una famiglia di tre componenti da 309 a 304. Così anche per chi ha quattro membri nel nucleo famigliare che passerà da un costo di 370 a 365 euro l'anno e da 430 a 425 euro per famiglie di 5 componenti. Fino alle famiglie di 6 unità e più che avranno un risparmio di 5 euro, da 489 a 484 euro.
UNITA' NUCLEO ESEMPIO 100 MQ 2018 (euro) ESEMPIO 100 MQ 2019 (euro) DIFFERENZA (euro)
             1 184,933  180,190 4,74
             2 271,610 266,540 5,07
             3 309,166 304,380 4,79
             4 370,078 365,060 5,02
             5 430,890 425,740 5,15
            6 o più  489,502 484,420 5,08

Una “buona notizia” per i cittadini, viste le premesse che mettevano sul piatto della bilancia un aumento attuato da Aral delle tariffe per lo smaltimento, soprattutto per rifiuti organici e indifferenziata, “reso necessario visto che Aral si trova in concordato e non avrebbe potuto mantenere delle tariffe per il servizio al di sotto dei prezzi di mercato” come ha spiegato l'assessore Paolo Borasio che ha annunciato la concessione di proroga da parte del Tribunale di Alessandria per la presentazione del Piano di concordato, slittata quindi al 22 febbraio. Aumento delle tariffe che ha portato ad un incasso aggiuntivo di un milione in Aral, “positivo perché così non lavorerà più in perdita come è stato fino a pochi mesi fa.

Ma con tariffe per il servizio che aumentano, come ha fatto l'amministrazione a far scendere di qualche euro la tassa ai cittadini? “Grazie al recupero dell'evasione fiscale sulla Tari che ha portato a dei risultati: ad un gettito maggiore di 150 mila euro. Con questa somma in più si è riusciti a non aumentare la tassa sulla spazzatura” ha spiegato l'assessore al Bilancio Cinzia Lumiera. “Ma anzi a poterla far diminuire anche solo di qualche euro”. L'importanza del recupero dell'evasione incide quindi sotto l'aspetto economico, ma anche “sull'aumento della base imponibile” come sottolineato dall'assessore. L'accertamento di un utente, porta al riconoscimento e all'individuazione di un cittadino pagante e quindi aumenta anche il numero di persone su cui viene spalmato il pagamento della tassa.

Una tassa che ha una copertura del 100% da parte dei cittadini, fatti salvi i costi che sono a carico del Comune e che pesano quindi sul bilancio di Palazzo Rosso, ma non sull'utenza. Il costo complessivo della filiera rifiuti è di 19 milioni 800 mila euro da cui vanno sottratti 920 mila euro di costi dell'Ente (dai software, al fondo rischi evasione, fino al personale) e i costi della spazzatura pagati per gli immobili di proprietà comunale. Che pesano sempre sulle tasche di Palazzo Rosso e non della cittadinanza.

11/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano