Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Slala, Novi dice addio alla fondazione per la logistica: "Un fallimento"

Il consiglio comunale di Novi Ligure ha votato all'unanimità per uscire dalla fondazione Slala, nata per sviluppare il settore della logistica in provincia. Dura l'opposizione, per Gallo (M5s) "è sempre stata un carrozzone inutile"
NOVI LIGURE – Novi si è sganciata dalla Fondazione Slala. La decisione della giunta è stata accolta all’unanimità anche dal consiglio comunale, riunitosi lunedì scorso. «Slala era nata per favorire lo sviluppo della logistica in provincia, ma non assolve più il suo compito – ha detto il sindaco Rocchino Muliere – L’assenza della Regione Piemonte, della Regione Liguria e del Comune di Genova, partner fondamentali nella logistica, ha indebolito fortemente la funzione di Slala. È arrivato, quindi, il momento di porre fine alla nostra presenza nella fondazione».

Minoranza e maggioranza si sono trovate d’accordo sull’uscita di Novi da Slala anche perché «per noi – ha sottolineato Fabrizio Gallo, capogruppo del Movimento 5 Stelle – Slala è sempre stata un carrozzone inutile e auspico che la stessa venga posta in liquidazione». Anche per Carmine Cascarino (Venti per Novi) la città avrebbe dovuto abbandonare la fondazione già da tempo: «Slala vive di fondi pubblici che andrebbero spesi meglio e in altro modo». I presidenti che si sono alternati, basti pensare a Fabrizio Palenzona, Daniele Borioli e Bruno Binasco, sono tutti competenti in materia di logistica e trasporti ma «nonostante la loro esperienza – ha commentato Maria Rosa Porta – qualcosa non ha quadrato. Sono convinta che questo sia un ente da mandare in pensione». Porta poi ha posto l’attenzione sullo scalo merci di Novi San Bovo, ritenendo che occorre avere risposte chiare sul futuro di questa area logistica e «mi pare che Slala non abbia svolto il suo ruolo».

Il sindaco Muliere ha puntualizzato che uno dei principali obiettivi dell’amministrazione è quello del riutilizzo di San Bovo. Nei mesi scorsi, l’azienda Metrocargo ha presentato un’offerta per lo scalo novese. «Ho chiesto alla Regione e a Rfi che venga istituito un tavolo di lavoro per valutare i progetti di Metrocargo», ha detto il primo cittadino.
26/02/2018
Marzia Persi - m.persi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani