Sei in: AlessandriaNews / Politica / Rossa: "Domani a Roma per chiedere ciò che ci spetta" - 20/09/2012
Alessandria

Rossa: "Domani a Roma per chiedere ciò che ci spetta"

Con l'ultimo incontro di ieri mattina in Prefettura tra il sindaco, il prefetto e i sindacati si può dire "risolto" il caso di Atm e di Aspal. Resta invece ancora critica la situazione di Amiu. Domani il sindaco incontrerà a Roma il sottosegretario per proporre alcune misure correttive alle norme sul dissesto, come l'anticipazione Irpef alle casse comunali
Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
10:20 "Andremo a Roma per chiedere ciò che ci spetta"
In conferenza stampa il sindaco Rita Rossa conferma le misure che consentono di garantire i flussi finanziari per gli stipendi di dipendenti e partecipate. Domani, venerdì, sarà a Roma per incontrare il sottosegretario Catricalà al quale proporrà l'istituzione di tavoli tecnici per arrivare ad alcune modifiche alle norme sul dissesto in modo da consentire una migliore gestione dell'ente: "anticipazione dell'Irpef nelle casse comunali e quota Imu a favore del Comune del 60% (invece del 40% attuale) almeno, oppure anche tutto a beneficio del Comune". Dice il sindaco: "non andiamo a chiedere aiuti ma a chiedere ciò che ci spetta. Imu e Irpef sono soldi raccolti dagli alessandrini, con fatiche. Poichè la città è in dissesto ed è in atto un risanamento, chiediamo solo che non ci tolgano la possibilità di continuare a vivere come comunità".
 


Con oggi si dovrebbe chiudere definitivamente la partita delle partecipate e delle loro criticità. Il risultato, dopo l'ultimo incontro di ieri tra il prefetto Tafuri, il sindaco Rossa e le organizzazioni sindacali, sembra potersi dire positivo per Atm e Aspal.
La società di trasporti, infatti, oltre ai 2 milioni arrivati dalla regione Piemonte, con ogni probabilità riceverà un altro milione dall'Organismo Straordinario di Liquidazione. Infatti i tre commissari si sono detti disponibili a svincolare la somma di un milione di euro, che rappresenta il credito di Atm dell'anno 2011. Questo denaro fa sempre riferimento al Fondo Regionale per i Trasporti, che dalla Regione passa al Comune che dovrebbe poi "girarlo" all'azienda. Questa somma, relativa al 2011, è rimasta "imprigionata" nel dissesto. Ma l'Organismo Straordinario di Liquidazione sembra orientato nel "liberare" questi soldi, visto che rappresentano denaro comunque vincolato e quindi utilizzabile dalla sola società di trasporto pubblico alessandrina. Con un totale di 3 milioni in cassa, per tutto l'anno Atm si dovrebbe poter dire "tranquilla e salva".

Anche Aspal, tra la galassia delle partecipate, sembra essere riuscita a trovare una via di scampo. L'apertura di credito da parte della Banca di Legnano che doveva essere di 250 mila euro, si riduce a 70 mila euro. Ma questo perché ad Aspal saranno pagate tutte le fatture arretrate da parte di Atm. L'azienda trasporti infatti pagherà una parte di quello che gli deve, e così Aspal non avrà più bisogno di grandi risorse dagli istituti bancari e dal Comune, "sopravvivendo con una certa autonomia".  

Chi resta in una situazione critica è invece Amiu, l'azienda di raccolta e trasporto rifiuti. Per questo mese sono salvi sia gli stipendi, che le spese urgenti (come la benzina), ma solo grazie alla concessione di credito "a breve" da parte del Comune. I 750 mila euro, infatti, vengono prelevati dal fondo anticipazioni di cassa dell'Ente, con l'obbligo per Amiu di restituzione entro, e non oltre, il 31 dicembre 2012. Purtroppo l'accordo di cessione dei crediti stipulato con la Barclays è ancora aperto e il timore è che il prossimo mese la storia si ripresenti tale e quale.

Ma in tutto ciò, come se la passa Palazzo Rosso? Con i 750 mila euro in meno da dare ad Amiu, il fondo cassa del Comune resta con poco più di 300 mila euro. Ce la farà a pagare e a garantire gli stipendi a tutti i dipendenti comunali? Oppure ora ad essere "a rischio" saranno loro? Il 27 del mese è ancora distante...ma le preoccupazioni iniziano a farsi sentire, nonostante le rassicurazioni dell'amministrazione per i dipendenti dei servizi educativi che fanno capo alla neonata azienda speciale "Crescere Insieme". La speranza sta nel viaggio del sindaco, Rita Rossa, venerdì a Roma. Oltre alle questioni legate al dissesto, il primo cittadino dovrà davvero "andare a batter cassa", per salvare le partecipate e i loro lavoratori. Intanto un nuovo incontro tra sindacati e primo cittadino è previsto, questa volta a Palazzo Rosso, per lunedì 24 settembre. 

20/09/2012


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Il futuro di Atm in un atto d'indirizzo della giunta

Alessandria | Abonante: “necessaria la ricapitalizzazione per riqualificare e ampliare i servizi erogati”. Entro fine anno la la gara pubblica europea per l’affidamento del contratto di servizio

Idee per la città: il Comune coinvolge le scuole superiori

Ovada | A settembre partirà "La parola ai giovani", nell'ambito di "YoungOvada" la voce che racchiude le politiche giovanili. Il consigliere Marchelli: "Vogliamo avvicinare i giovani all'amministrazione"

Nuove Frontiere: "Quei cartelli turistici sulla A26 potevano essere migliori"

Casale Monferrato | E chiede al sindaco ed all'amministrazione di Casale di intervenire come ha fatto il primo cittadino di Domodossola

Ilva, Muliere incontra il commissario Gnudi

Novi Ligure | Rocchino Muliere ha definito positivo l’incontro avvenuto nella mattina di giovedì 31 luglio nella sede milanese dell’Ilva alla presenza del commissario straordinario Piero Gnudi e del responsabile della direzione generale della produzione

PAES che vai…

La pecora nera | Anche l’ultimo consiglio comunale novese non ha regalato molte emozioni. Sembrano dunque tramontate le vecchie sedute animate dalle interpellanze di Dolcino e Sofio, speriamo però che in autunno ci sia un po’ di movimento, altrimenti sarà una noia, altro che piacere!

Multimedia

  • La polizia spara lacrimogeni contro i No Tav - Terzo Valico

    La polizia spara lacrimogeni contro i No Tav - Terzo Valico

  • Tensione per gli espropri del Terzo Valico

    Tensione per gli espropri del Terzo Valico

  • La polizia contro i No Tav per eseguire gli espropri

    La polizia contro i No Tav per eseguire gli espropri

  • Polizia e No Tav - Terzo Valico si fronteggiano a Libarna

    Polizia e No Tav - Terzo Valico si fronteggiano a Libarna

  • Cavalchini: Il Pisu è nato viziato dal ponte Meier

    Cavalchini: Il Pisu è nato viziato dal ponte Meier

  • Manifestazione di solidarietà per Gaza

    Manifestazione di solidarietà per Gaza

  • Un presidio per Gaza

    Un presidio per Gaza

  • Alessandria non ha progetti per l'Expo

    Alessandria non ha progetti per l'Expo

  • Vieni a donare il sangue e porta un amico

    Vieni a donare il sangue e porta un amico

  • #cimettolafaccia

    #cimettolafaccia

  • Rifiuti addio: inizia la rimozione di quelli abbandonati

    Rifiuti addio: inizia la rimozione di quelli abbandonati

  • L'amore non si multa

    L'amore non si multa

  • Acqui Terme: Incendio alla tettoia della pizzeria della piscina comunale

    Acqui Terme: Incendio alla tettoia della pizzeria della piscina comunale

  • Bressan: Amag: bilancio in attivo, recupero crediti e aumento cash flow

    Bressan: Amag: bilancio in attivo, recupero crediti e aumento cash flow

  • Alessandria riparte, si asfalta corso 100 Cannoni

    Alessandria riparte, si asfalta corso 100 Cannoni

Seguici su...
Facebook Twitter Flickr YouTube