Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Serravalle, lascia il vicesindaco: "Vittima del fuoco amico"

Marco Freggiaro: "Non mi ricandido". L'annuncio con un discorso al consiglio comunale: tra le righe le critiche al primo cittadino Alberto Carbone, che nel novembre 2015 aveva già perso il vicesindaco Pasquale Vecchi. Strada in salita in vista delle elezioni dell'11 giugno
SERRAVALLE SCRIVIA – Il vicesindaco di Serravalle Scrivia Marco Freggiaro non si ricandiderà: lo ha annunciato l’altro ieri in consiglio comunale. Durante la riunione dell’assise cittadina di venerdì 28 aprile, Freggiaro ha spiegato di essere arrivato a questa «sofferta decisione» a causa di numerosi «attacchi» che sono andati «oltre la politica».

Lontano dai microfoni, il vicesindaco ha usato una metafora militare per spiegare l’addio alla scena pubblica: «Sono stato vittima del fuoco amico». Il riferimento, anche se implicito, pare essere al primo cittadino Alberto Carbone: per lui Freggiaro non spende nemmeno una parola. Ricorda l’esperienza amministrativa con il precedente sindaco Antonio Molinari, ringrazia il consiglio comunale, le forze di opposizione, i funzionari e i dipendenti municipali, le associazioni, i cittadini e «le autorità religiose e militari», come si usa dire. Ma si ferma lì.

Un quinquennio difficile per Carbone, quello che si concluderà tra poco più di un mese con le elezioni comunali, quantomeno sotto il profilo della squadra di governo. A novembre del 2015 aveva perso il vicesindaco Pasquale Vecchi, che aveva deciso di dimettersi dalla carica e un paio di mesi dopo, insieme a Rossana Testi (altro ex componente della maggioranza), aveva dato vita al gruppo misto in consiglio comunale. Oggi tocca a Freggiaro annunciare l’addio a partire dal prossimo 11 giugno. Freggiaro 299 preferenze, Vecchi 244, Testi 51. Seicento voti in tutto, una bella fetta dei 1.487 con cui Carbone venne eletto nel 2012.

Rispetto a Vecchi (ora candidato a sindaco con la lista civica Rinascita), Freggiaro ha fatto un percorso differente: «Ho scelto di rimanere coerente, di non cambiare squadra». Non è detto però che si tratti di un addio alla politica: «In futuro se ci saranno le condizioni ideali si potrebbe riprendere il discorso che in questo momento ho deciso di interrompere». Fermo un giro, dunque, poi si vedrà.

In consiglio, Carbone ha ringraziato il suo vice per il lavoro svolto e preso atto della decisione di Freggiaro di non ricandidarsi. In vista dell’11 giugno, la sfida è tutta aperta.
30/04/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa