Serravalle Scrivia

Serravalle, addio alla nuova scuola materna

Serravalle Scrivia non avrà una nuova scuola materna. Non nei prossimi anni, almeno, visto che l’amministrazione comunale ha fatto marcia indietro sulla realizzazione di un edificio antisismico e con le parti strutturali in legno
SERRAVALLE SCRIVIA - Serravalle Scrivia non avrà una nuova scuola materna. Non nei prossimi anni, almeno, visto che l’amministrazione comunale ha fatto marcia indietro sulla realizzazione di un edificio antisismico e con le parti strutturali in legno.

Il Comune aveva partecipato a un bando dell’Inail, ma l’istituto ha precisato che la nuova struttura sarebbe rimasta di sua proprietà e che il Comune avrebbe dovuto pagare un canone di locazione. L’affitto, che avrebbe dovuto essere fra i 75 e i 90 mila euro all’anno per 18 anni, è risultato però troppo alto per le casse comunali.

Serravalle lo ha fatto presente anche nel documento che ha inviato ai vari organi istituzionali: nell’ordine del giorno di solidarietà ai Comuni terremotati del Centro Italia, approvato durante l’ultimo consiglio comunale, in un passaggio si fa notare che "la perdurante incertezza sulle risorse finanziarie del Comune, causate dai continui tagli ai trasferimenti e da una normativa magmatica, fa sorgere dubbi e titubanze sulle reali possibilità di sostenere i costi della locazione per un così lungo periodo, con la necessità di determinare il nuovo canone di locazione per poter fruire della disponibilità dell’edificio scolastico dopo i 18 anni iniziali".

E, ancora una volta, il Comune torna sui tagli ai trasferimenti statali. "In relazione alla crisi finanziaria e degli investimenti, questa amministrazione comunale ha reiteratamente denunciato come l’azione di contenimento della spesa pubblica messa in atto dai governi centrali, in questi ultimi anni, non solo ha determinato pesanti tagli ai trasferimenti ai Comuni, ma sta bloccando l’operatività degli stessi".
29/10/2016
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info