Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Senso unico in via Mazzini, la proposta di Castellani per una Novi migliore

Per Gianni Castellani servono scelte coraggiose: "Sul multisala abbiamo osato, ma ora la città ha di nuovo il suo cinema". Tre idee per riqualificare la città: "Sistemare i portici, valorizzare le mura, rendere via Mazzini a senso unico con una parte ciclabile"
NOVI LIGURE – «Non possiamo pensare che il rilancio della nostra città passi solo attraverso il comune e i finanziamenti pubblici. Siamo noi novesi, imprenditori, commercianti, cittadini, che dobbiamo innanzitutto investire sulla nostra città». È un fiume in piena, carico di idee, l’ingegner Gianni Castellani, alla “Giornata delle idee” organizzata dal sindaco Rocchino Muliere.

Il suo intervento parte dall’esempio concreto della riconsegna alla città del cinema Moderno. «Nel 2016 abbiamo acquistato lo stabile che ospitava il cinema, chiuso da dieci anni, su cui era già stato approvato dal comune un progetto di cambio di destinazione d’uso, presentato dal precedente proprietario, che avrebbe portato alla costruzione di venti appartamenti». La strada era decisa, un investimento immobiliare abbastanza comune. «Abbiamo deciso di percorrere una strada diversa, dando vita al multisala. Un investimento probabilmente non ottimale da punto di vista del ritorno economico per noi che ci abbiamo investito, ma che ha permesso di ridare alla città il suo cinema. Il primo febbraio scorso abbiamo aperto le prime due sale, e a agosto la terza, bonificando anche il tetto che era di amianto. La soddisfazione è stata quella di rivedere via Girardengo piena di gente la sera. Il nostro obbiettivo è di avere 35 mila spettatori nel primo anno, e i dati ci dicono che nei primi sei mesi abbiamo staccato 18 mila biglietti, quindi i numeri ci sono».

Ma i progetto del multisala per Castellani è il paradigma del progetto di città. Un progetto concreto per l’ingegnere, che elenca attraverso esempi pratici. «Ci sono cose concrete che possiamo fare. Riqualificare i portici, sia vecchi che nuovi, come si è cominciato a fare. Valorizzare le mura storiche della città, che non possono essere un posteggio ma devono essere uno dei biglietti da visita della bellezza della nostra città. Il recupero della cavallerizza è fondamentale, ma con progetti che coinvolgano operatori novesi. Non possiamo fare progetti faraonici che restano sulla carta, ma riallacciare la città anche verso il circolo Ilva».
L’outlet per Castellani può essere una delle carte che permette il rilancio della città. «Dobbiamo intercettare il traffico autostradale verso l’Outlet dal casello autostradale di Novi [che è aumentato dal crollo del ponte Morandi; ndr] facendo passare i visitatori nel nostro centro che deve essere bello, accogliente».

La riqualificazione dei portici, delle vecchie mura, della cavallerizza sono parte di questo progetto. Novi dovrà sembrare più bella, anche da chi ci passa in auto, in modo da invogliare la sosta. «In ultimo, è ora di pensare che via Mazzini, che è una delle principali porte di accesso alla città, diventi a senso unico e una parte sia pista ciclabile».
29/10/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano