Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Come procede la campagna elettorale in città

Chiuse le liste, cominciano le convention per programmi e candidati e arrivano parlamentari in città.
 TORTONA - Entra nel vivo da oggi la campagna elettorale: sabato 26 si sono chiusi i termini della presentazione delle liste, senza particolari sorprese, come descriviamo ampiamente nel pezzo di approfondimento dedicato. Quindici liste, ciascuna con 16 candidati consigliere, ampio ricorso alla forma della lista civica, in qualche caso per celare le difficoltà connesse alla concessione dell'uso dei simboli dei partiti, in altri per cercare di ottenere qualche consenso in più in tempi di poca popolarità della forma partito, in altri per effettiva vocazione di fondo e reale trasversalità alle ideologie.

Nella settimana appena conclusa si sono completate le diffusioni dei nomi delle liste che ancora mancavano: nessuna sorpresa rispetto agli annunci, con Forza Italia che ripresenta molti nomi della maggioranza che governa attualmente il comune, con la nuova lista civica del candidato sindaco Giuseppe Bottazzi, che si propone come raggruppamento legato al centro destra, mentre la nuova lista civica Insieme per Tortona invece si schiera nel centrosinistra e si connota con elementi cattolica, includendo anche esponenti che per vent'anni hanno militato convintamente nei partiti di centro destra, come il presidente del consiglio comunale uscente Franco Carabetta, e socialista.

Con questa lista, si può quindi definire bene il panorama delle tre liste civiche della coalizione che sostiene Gianluca Bardone: Insieme per Tortona rappresenta una lista con personaggi più politici, di derivazione cattolica e socialista; Tortona Viva, modificato lievemente il nome che nel 2009 aveva un “viva” in più, mantiene la connotazione civica di area socialdemocratica con esponenti anche di associazioni e sindacati, SiAmo Tortona si propone come area liberale della coalizione, includendo esponenti già in liste civiche vicino al centro destra, di Fare Per Fermare il Declino, di Scelta Civica. Le due liste civiche del centro destra non paiono particolarmente connotabili se non in termini liberali, ovvero Nel Cuore di Tortona, che in qualche esponente ha anche una matrice più socialista, e Tortona da Vivere, in qualche caso più liberista, entrambe dell'area moderata dello schieramento.

C'è poi il caso Udc: il partito che nelle ultime tre elezioni aveva espresso un candidato sindaco per conto delle due maggiori coalizioni, due volte il centro destra, una il centro sinistra, arrivando a vincere le elezioni con un proprio candidato in ben due casi, questa volta non ha il simbolo autonomo sulla scheda, ma lo scudo crociato compare nel logo dell'Ncd. La lista dell'ex vicesindaco Pierpaolo Cortesi si schiera nel centro destra ma ha avuto lo stesso simbolo che correrà alle europee, segno dell'alleanza tra il partito di Alfano e l'area cattolica. Gli esponenti Udc di Tortona però sono schierati con il centro sinistra e fanno parte della lista civica Insieme Per Tortona; forse, se ci fosse stata meno pressione da parte delle principali aree politiche e meno fretta da parte degli esponenti o meno prudenza da parte delle segreterie locali, si sarebbe arrivati a una lista unica per le Comunali in coerenza con quanto avviene in Regionali ed Europee, entrando poi nell'uno o nell'altro schieramento.

Infine: la campagna elettorale comincia effettivamente in questi giorni: ieri i testimonial della campagna elettorale del M5S, con la visita in città di alcuni parlamentari, tra cui l'ex capogruppo Paola Taverna, ovvero il personaggio dalla certa somiglianza fisica con la predecessora Lombardi che travolse l'aula in un dibattito urlando, rivolgendosi a destra e sinistra e girando con forza la testa in direzione dell'una e dell'altra coalizione e scuotendo i capelli a sostegno della sua tesi urlando “Non siete nieeenteee, nieeente, nieenteee” (da leggersi marcando al massimo le vocali aperte, per evocare meglio la pronuncia, ndr...), insieme al candidato alle elezioni regionali Davide Bono.

Questa sera, lunedì 28, all'auditorium Mater Dei di corso Don Orione, il centro sinistra presenterà il candidato Gianluca Bardone, il programma di coalizione e tutti i candidati delle sei liste che lo sostengono. Coincidenza con l'impegno del consiglio comunale, convocato alle 18 per votare il rendiconto di bilancio 2013 che va interpretata come assolutamente fortuita, dal momento che il teatro era stato prenotato ampiamente in precedenza e dal momento che i tempi di legge previsti per la chiusura del consuntivo impongono la riunione in questi giorni. La concomitanza però non dovrebbe però influire sull'andamento dei lavori in aula. Confidando naturalmente in una discussione snella dell'ultimo atto dell'amministrazione Berutti, oppure nel nuovo verificarsi della mancanza del numero legale come alla passata tornata.
28/04/2014
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani