Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Pastorino: sviluppo misto scelta oculata per l'Ovadese

Una riflessione sull'attualità politica del coordinatore del Circolo ovadese del Partito Democratico: fra dinamiche e prospettive
 Le cronache recenti hanno offerto parecchi spunti, dalla politica nazionale alle inchieste giudiziarie (con la classe dirigente che talvolta appare distante dal Paese), dalle pagine locali agli eventi meteo ed alle loro conseguenze (neve: anche ad Ovada si può fare di più, ma qualcuno ha visitato qualche altra città?). Mi preme però sviluppare una riflessione suggeritami dagli interventi di Fulvio Briata e di Gianni Viano.

Il primo propone un rapporto tra le forze politiche meno rissoso e più concreto. Come non essere d’accordo? Anzi, come non condividere lo sforzo? Sono così poche le risorse umane che si mettono, a vario titolo, al servizio della comunità. Perché non cercare di fare sinergia? I partiti ovadesi nel luglio scorso furono capaci di trovare una sintesi sul tema sanità, privilegiando gli interessi del territorio a quelli di appartenenza politica. Purtroppo, la Regione non ha finora dato seguito all’appello congiunto e neanche il nuovo assessore ha ricevuto i nostri sindaci, ma ciò non toglie valore allo sforzo unitario. Rilevo che uno sforzo analogo non ebbe successo in seno al Consiglio Comunale e d’altra parte è probabilmente a tale contesto che si riferisce l’appello di Briata. Sarà interessante capire se agli appelli faranno seguito comportamenti conseguenti. In passato, da quel che posso osservare dall’esterno, non è andata così.

Analogo (e di pari interesse) il contributo di Gianni Viano (“il dialogo può essere un volano importante di rilancio della città”). Tralascio gli avvenimenti interni al Consiglio ed alle commissioni, di cui non conosco con esattezza le dinamiche. Lo sviluppo ed il rilancio della zona ovadese non possono prescindere dalle caratteristiche del territorio, dalle sue  tradizioni e dalle prospettive concrete. In passato la scelta del cosiddetto “sviluppo misto” è stata oculata e vincente; noto che oggi ha un numero crescente di detrattori, anche se fatico ad individuare proposte specifiche di “vocazioni” particolari. Ecco, questo è un tema cruciale sul cui il Pd sta ragionando ed è disponibile a confrontarsi. Senza proclami nè slogan a sensazione. La crisi c’è, eccome. Ma va ben oltre i confini comunali: individuarne le responsabilità a Palazzo Delfino, oltre che ingiusto, mi pare poco serio.

Sarebbe anche utile occuparsi di più del futuro assetto delle autonomie locali, studiando ciò che capiterà ai Comuni ed ai territori e cercando di governarne gli effetti. Sviluppo ed ingegneria istituzionale sono due temi strategici che possono andare a braccetto e sui quali, lo ripeto, il Pd è disponibile al confronto e lancia in tal senso un appello alle altre forze politiche.

27/02/2012
Giacomo Pastorino - Coordinatore Circolo Pd - redazione@ovadaonline.net

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani