Alessandria

Palazzo Rosso: nominato il nuovo dirigente del sistema informatico

E' l'ingegner Gaetano Riccio da Napoli ad assumere dal 16 luglio l'incarico a tempo determinato di dirigente del progetto di riorganizzazione del sistema informatico" che era stato annunciato diversi mesi fa dall'assessore Fteita. Intanto dalle graduatorie del bando del Comune di Fubine, entrano a palazzo Rosso due nuovi dipendenti: due profili C1 per il servizio amministrativo-contabili dei Servizi Demografici e Politiche Educative
 ALESSANDRIA - Il bando per un “dirigente” - che prendesse in mano il progetto di riorganizzazione di tutto il sistema informatico del Comune di Alessandria, su indicazione della giunta di Cuttica di Revigliasco, inserendo di fatto il settore “Servizio Autonomo Sistemi informativi ed e-goverment” - è stato aperto a febbraio èd è scaduto il 12 di marzo. Oggi, dopo 3 mesi di attesa, con un decreto (il n°30) il primo cittadino ha firmato la nomina del nuovo dirigente ((EX ART. 110, COMMA 2, DEL D.LGS. 267/2000, a tempo determinato).
E' l'ingegner Gaetano Riccio di Napoli, che prenderà servizio a partire dal 16 luglio. Da oltre 7 anni “funzionario informatico” del Comune di Napoli, ha esperienze anche come “Progettista ed analista di sistemi informatici, sviluppatore web e docente di informatica”. Come si legge nel decreto una nota era già stata inviata a fine maggio ed era rivolta alla designazione per questo incarico dell'ingegner Francesco Puglisi che non ha confermato la propria disponibilità. Così per “la formazione, le esperienze professionali e culturali maturate e risultanti dal curriculum vitae” è stato nominato l'ingegner Riccio, in possesso di tutti i requisiti richiesti dal bando.

Una figura importante per l'amministrazione comunale, come era stato sottolineato in più occasioni dall'assessore Fteita e come era stato scritto nero su bianco in una delibera del dicembre 2017 (pochi mesi dopo l'elezione della nuova amministrazione di centrodestra) che prevedeva la volontà di “rescindere il contratto con CSI Piemonte che ora si occupa del servizio informatico e di firmare una nuova convenzione per la durata di un anno (il 2018) come periodo di transizione per arrivare a riportare 'in house' il servizio, cioè interno al Comune”. Per seguire questo percorso “serve una persona che coordini il percorso e i lavori”: e da qui la decisione di nominare un nuovo dirigente (cui spetterà stipendio tabellare, più retribuzione di posizione quantificata in 35 mila euro annui e retribuzione di risultato, come determinata in base alla disciplina aziendale vigente).

E non è il solo nuovo ingresso a Palazzo Rosso. Dal 1 luglio arriveranno infatti due nuovi dipendenti a tempo indeterminato: due livelli C1 per il servizio amministrativo-contabili dei Servizi Demografici e Politiche Educative , sulla base della graduatoria del concorso del Comune di Fubine con cui Alessandria ha firmato un protocollo. Il secondo e terzo (Roberto Varallo e Zaira Cacciabue) in graduatoria prenderanno servizio in città, nel settore Servizi Demografici e Politiche Educative – Servizio Stato civile e funebre. Per queste assunzioni, previste nel piano “di Fabbisogno di Personale triennio 2017-2019” e deliberate dalla giunta Cuttina a fine 2017 con atti di “Individuazione delle Direzioni/Servizi di assegnazione delle unità di personale di categoria C istruttore servizi amministrativo-contabili in entrata” è stata prevista copertura finanziaria nel bilancio preventivo 2018, come si legge nella determina dirigenziale.
24/06/2018
G.B. - giulia.boggian@alessandrianews.it