Alessandria

Palazzo Rosso: l'assessore Lumiera in viaggio verso Roma per i "bilanci contestati"

Dal suo profilo Facebook Ŕ stata direttamente l'assessore al Bilancio del Comune di Alessandria, Cinzia Lumiera, a dare notizia del viaggio di mercoledý 6 marzo nella Capitale per "aprire un confronto con chi, spero, possa darci una mano per una corretta soluzione sui conti pregressi", dopo la pronuncia della Corte dei Conti sui bilanci 2012-2017
 ALESSANDRIA - Dal suo profilo Facebook è stata direttamente l'assessore al Bilancio del Comune di Alessandria, Cinzia Lumiera, a dare notizia del viaggio di mercoledì 6 marzo a Roma per "aprire un confronto con chi, spero, possa darci una mano per una corretta soluzione sui conti pregressi", dopo la pronuncia della Corte dei Conti sui bilanci 2012-2017, che ha posto l'attenzione su tre rilievi in particolare: la mancata contabilizzazione nei bilanci successivi dei 46 milioni di debito accertati col dissesto (mantenuti soltanto nella gestione separata dell'Osl), l'utilizzo troppo frequente alle anticipazioni di tesoreria e la scarsa capacità di riscossione dei debiti da parte del comune.

Un viaggio verso la Capitale accompagnata dal Segretario Generale di Palazzo Rosso e del ragioniere capo, Antonello Paolo Zaccone.

"Massima attenzione da parte di questa amministrazione a fare le cose per bene, a volere chiarezza sul passato per poter andare avanti con serenità. Massima serietà e impegno verso la mia città" sono state le ulteriori parole di commento dell'assessore Lumiera.

Intanto - subito dopo la pronuncia di 50 pagine della Corte dei Conti - Palazzo Rosso ha messo in moto una task force di tecnici, inizialmente facenti parte della struttura interna, in grado di individuare soluzioni per uscire dal nuovo pantano. Questa la prima decisione presa dal sindaco e dalla giunta.

Che con questo nuovo confronto con Roma, ha spronato il presidente del Consiglio comunale Emanuele Locci a lanciare - in un commento proprio al post dell'assessore Lumiera - una richiesta: "come era stato approvato dal Consiglio nel 2017, come primo mio emendamento al programma di mandato, far certificare i conti del comune da parte di un soggetto esterno". E poi si rivolge direttamente all'assessore: "Quando torni da Roma, speriamo con buone notizie, direi che bisogna dare attuazione a questo indirizzo votato dal Consiglio comunale".
7/03/2019
G.B. - giulia.boggian@alessandrianews.it