Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Molinari presenta "A sinistra", ma i nomi rimangono top secret

“Formazione non conclusa, preferisco tenermela per me”. Così il candidato Alessandro Molinari liquida le domande sulla sua squadra. Martedì 25 febbraio, la prima uscita pubblica dell'ex portavoce della Casa della Sinistra novese, che intanto attacca Muliere: "Solo noi rappresentiamo i valori della sinistra"
NOVI LIGURE - Ancora top secret quasi tutti i nomi: Alessandro Molinari, candidato sindaco della lista civica “A sinistra”, non si è voluto sbilanciare: “Abbiamo 20-22 possibili candidati, ma la lista potrà essere formata al massimo da 16 persone. Non abbiamo ancora concluso la formazione, e preferisco tenermela per me”.

Due soli nomi vengono fatti apertamente – quelli di Antonella Oliveri (artigiana) e di Giacomo Ivaldi (sindacalista Cgil alla Gualapack) – ma Molinari assicura che in lista ci saranno “almeno 8-9 volti completamente nuovi per la politica novese”.

L’altro ieri, martedì 25 febbraio, la prima uscita pubblica dell’ex portavoce della Casa della Sinistra novese che ha preferito abbandonare i simboli di partito per creare una lista “coerentemente e completamente di sinistra”, per contrastare il candidato del Pd Rocchino Muliere e la sua coalizione. “Chi vuole votare a sinistra deve sapere che solo noi rappresentiamo i valori di questa area politica”, ha attaccato Molinari. Sul programma, il candidato di “A sinistra” ha spiegato che la parola d’ordine sarà “uso pubblico dei beni comuni”.

Le aziende municipalizzate sono di proprietà di tutti i cittadini e non possono essere privatizzate, così come la farmacia comunale – ha detto Molinari – Basta a velleità di 'grandi opere', come la ristrutturazione del teatro Marenco, quando la manutenzione della città lascia molto a desiderare e non si riesce neanche a far funzionare l’illuminazione pubblica”.

“A sinistra” si schiererà contro il Terzo Valico: “Non è vero che il Comune non può fare nulla, il sindaco può emettere ordinanze per la tutela della salute e della sicurezza dei propri cittadini. L’impatto maggiore della nuova linea ferroviaria si registrerà proprio a Novi. Il volto della città cambierà completamente dopo la costruzione di questa infrastruttura”. Lunedì sera, intanto, il Partito dei Comunisti Italiani ha tenuto un direttivo per decidere la propria “collocazione” in vista delle elezioni comunali: è stato dato mandato a Gianni Malfettani di incontrare il candidato sindaco del Pd Muliere per valutare un’alleanza.

 
27/02/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano