Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Meier: cuore del Pisu che oggi non batte

Tra rinvii e sospensioni del Cantiere ecco riassunta la storia del “Meier”, ponte in cerca di un nome e di essere amato dalla città
ALESSANDRIA - In principio fu l’abbattimento dello storico Ponte Cittadella, con uno stuolo di polemiche al seguito che a distanza di anni non si è ancora placato, segnale di quanto è stato amato, nonostante per molti fu una delle cause maggiori della tragica alluvione del ’94.

Poi venne “il Meier”, dal nome del suo creatore, l’americano ottantunenne Richard, “archistar” al suo primo ponte. In realtà l’arco sospeso fra la città e la sua fortezza attende ancora un nuovo nome, così come attende, ormai da anni, una sospirata inaugurazione.

Progettato dalla Richard Meier & Partners Architects, insieme allo studio Dante O. Benini & Partners Architects l’opera ha un costo stimato di 18,2 milioni di euro e i lavori di costruzione sono stati affidati alle imprese Aci Scpa e Cimolai spa, mentre il progetto esecutivo è della Sina spa.

I lavori sono iniziati il 19/12/2012 e avrebbero dovuto concludersi entro il 2014. Avrebbe poi dovuto essere inaugurato entro il 2015, così da attirare turisti giunti in Italia per l’Expo, poi per la primavera 2016, con i lavori in ritardo a causa del maltempo, che ha rallentato gli interventi sull’alveo del fiume, costringendo le imprese a smontare e rimontare più volte il cantiere approntato al centro del Tanaro.

Come per tutte le altre opere del Pisu il “Meier”, che del Pisu è il protagonista, capace di attirare intorno a sé altri 12 milioni di euro, provenienti dalla Regione proprio per valorizzare i quartieri limitrofi alla sua costruzione, ha cambiato volto più volte, a partire dai primi progetti (e relativi rendering).

In principio doveva ospitare alla propria base una piazza ipogea praticamente a livello del fiume, con una torretta-belvedere in cima, simbolo di un ritrovato rapporto della città con il Tanaro, dispensatore di terrore (e morte) durante alcune delle sue piene più impetuose.

Via via i progetti sono però cambiati, arrivando all’elaborazione attuale, non priva di controversie.
Le polemiche, nel corso del tempo, hanno riguardato anche le vicende legate al cantiere: gli alessandrini hanno già potuto godere di due anteprime, a capodanno e nell’ultima StrAlessandria, una scelta che non è piaciuta a tutti, considerando che l’opera era ancora priva di collaudo e lo status di cantiere è stato sospeso “de imperio” dall’Amministrazione giusto per qualche ora. E proprio sul collaudo c’è chi ha storto il naso: la decisione è stata quella di rivolgersi (per ragioni di urgenza) a un professionista in forza alla Provincia, per un costo di circa 40 mila euro.
Il vero problema è che il tutto è avvenuto ex post, mentre solitamente, garantiscono gli addetti ai lavori, per cantieri di questa complessità si preferisce affidarsi a qualcuno che segua gli interventi fin dall’inizio.

Quanto costerà la manutenzione? 
I lavori del ponte sono seguiti da Meier in persona, che non ha mai visitato il cantiere ma che ha preteso di approvare tutto a distanza. Dalla scelta di non avere viti a vista fino alla tinta del bianco, tutto è stato monitorato nei più piccoli dettagli. Il risultato sarà simile a una specie di yacht di lusso sospeso sul fiume, con il camminamento ciclopedonale separato da quello automobilistico, e con un parquet in stile navale ad impreziosire le passeggiate degli alessandrini verso la Cittadella.
Ciò che resta da chiarire è quanto verrà a costare, nel tempo, un tale lusso.
Nessuno al momento ha idea di quali saranno i costi di manutenzione di un’opera così raffinata, perché il manuale con gli interventi periodici da eseguire sarà consegnato solamente alla fine. E’ un po’ come aver acquistato un bellissimo appartamento (spendendo fino all’ultimo risparmio) senza però essersi preoccupati di quanto costeranno le spese di riscaldamento e condomino.
25/09/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa