Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Lu e Cuccaro Monferrato, ora il Comune unico è una realtà

La Regione ha approvato il dl per la fusione dei due Comuni. I consigli comunali dei due paesi termineranno la loro attività il 31 gennaio. I sindaci oggi in carica supporteranno il commissario prefettizio fino alle elezioni di maggio 2019
PROVINCIA - Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato ieri, martedì 15, il disegno di legge per la creazione del Comune di Lu e Cuccaro Monferrato. Il percorso politico iniziato dalle amministrazioni comunali di Lu e Cuccaro nel 2017 arriva alla sua conclusione dando vita ad un nuovo comune a partire da febbraio 2019. 
I consigli comunali dei due paesi termineranno la loro attività il 31 gennaio. I sindaci oggi in carica supporteranno il commissario prefettizio nei mesi che condurranno alle elezioni di maggio 2019.

Una fusione che ha richiesto un lungo lavoro. Lo stesso Consiglio regionale, nel corso dell’ultima seduta del 2018, aveva deciso il rinvio della discussione dopo le relazioni di maggioranza di Mario Giaccone (Chiamparino per il Piemonte) e di minoranza Luca Angelo Rossi (Fi), mentre Davide Bono (M5s) aveva manifestato la propria difficoltà a votare la fusione, “che non prevede istanza di ripensamento”. 

Paolo Mighetti (M5s) si è detto contrario al processo in atto perché "la Regione non deve essere il notaio delle fusioni comunali ma organo istituzionale preposto a legiferare, mentre nello specifico sono le amministrazioni comunali del Piemonte che devono lavorare con i propri cittadini condividendone i progetti.  Anche Benito Sinatora (Lega Nord) ha espresso parere negativo sul provvedimento in quanto ritenuto "privo di maggioranze qualificate, sia per quanto riguarda l’esito referendario, sia per le deliberazioni comunali". 

Esprime invece la propria soddisfazione il sindaco di Lu, Michele F. Fontefrancesco: “Oggi è un bel giorno per le nostre comunità e per tutto il Monferrato. Si conclude un iter durato mesi di lavoro, incontri e discorsi, possiamo aprire un nuovo capitolo della nostra storia. Non è un progetto politico quello che oggi inizia, ma un percorso di donne e uomini forti e liberi che si fanno comunità costruendo un domani assieme: un messaggio forte e più che mai attuale in un momento in cui si fanno prevaricanti voci e volontà di ergere nuovi muri e nuove divisioni. Oggi, - continua Fontefrancesco - dalle nostre colline arriva un messaggio diverso, bello, umano che guarda il futuro e che ci ricorda che il nostro Paese può crescere solo creando identità e storie comuni e non creando barriere. Per cui avanti e impegniamoci tutti assieme dentro e fuori dalle istituzioni per creare un paese nuovo, bello e di cui essere orgogliosi. Forza Lu e Cuccaro Monferrato!”.
16/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano