Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

La centralina sullo Scrivia potrà essere costruita

Un atto della precedente giunta vanifica il parere negativo del Comune di Tortona: la centralina idroelettrica sullo Scrivia potrà essere realizzata
 TORTONA - Un atto firmato dalla giunta precedente vanifica l'opposizione con parere negativo da parte dell'attuale amministrazione alla centrale elettrica che l'azienda Green Hydro 2 intende realizzare sul torrente Scrivia, nei pressi del parco tortonese. La Provincia infatti ha considerato l'autorizzazione della commissione paesaggio come atto che supera il parere negativo espresso dall'attuale amministrazione, che appena insediatasi aveva rivisto e revocato il parere avorevole espresso dalla precedente amministrazione: “Dall’ultima conferenza dei servizi, che si è svolta mercoledì 29 ottobre presso la Provincia di Alessandria, per l’esame dell’istanza della società Green Hydro 2 srl di Roma, è emerso ufficiosamente che la mini centrale idroelettrica sul fiume Scrivia, nel territorio del Comune di Tortona, potrà essere realizzata. L’attuale amministrazione comunale di Tortona non era presente in conferenza dei servizi, in quanto aveva già palesato chiaramente la posizione di contrarietà al progetto, realizzabile previa variante al prg, per la quale però non era stato ravvisato l’interesse generale, posizione ulteriormente ribadita in una nota trasmessa in data 27 ottobre alla Provincia di Alessandria. Tuttavia, rifacendosi al parere positivo della Commissione locale per il Paesaggio rilasciato in data 29/01/2014 durante l’amministrazione comunale dell’allora sindaco Massimo Berutti e al parere favorevole della soprintendenza per i beni culturali e paesaggistici del Piemonte per quanto concerne l’aspetto paesaggistico, sarà la stessa Provincia ad autorizzare l’intervento”, spiegano in comune.

Il sindaco Gianluca Bardone esprime preoccupazione per l’impatto dell’opera che ricadrebbe all’interno del Parco dello Scrivia, area protetta. L'impatto di tale centralina è stato paragonato dagli attuali amminitratori comunali a quello di un nuovo ponte sullo Scrivia. “Se questa risulterà la decisione finale assunta dalla Provincia di Alessandria”, dichiara l’assessore all’ambiente Davide Fara “non potrò che prenderne atto, con rammarico. L’amministrazione comunale, in tal caso, vigilerà con la massima attenzione affinchè l’intervento venga attuato nel rispetto dell’ambiente e delle normative”.

 

 

31/10/2014
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano