Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Arquata Scrivia

Imu, minoranza all’attacco

È atteso a giorni un incontro tra il tecnico incaricato di stimare gli importi della tassa sulla casa e i membri dell’opposizione. I consiglieri faranno presenti le loro perplessità sulla vicenda
ARQUATA SCRIVIA - Continua la querelle tutta arquatese relativa al quartiere Pec Castello, una questione che va avanti da oltre due mesi, e fatica a trovare una soluzione definitiva. L’area Castello è una delle nuove zone residenziale di Arquata Scrivia, costruita secondo un piano di edilizia convenzionata, in accordo tra il costruttore e l’amministrazione comunale per la costruzione di nuove abitazioni.

Il problema è che gli abitanti di questa zona, di recentemente costruzione, non avrebbero pagato le imposte dovute sulla prima abitazione, Imu e Ici, ricevendo così degli avvisi di accertamento. Ma la minoranza difende i cittadini “accusati”, circa un centinaio di famiglie in tutto.

E anche la maggioranza pare spaccata, divisa tra la volontà di riscuotere le imposte e quella di “scagionare” le famiglie coinvolte, è stato l’invio degli avvisi di accertamento relativi al quinquennio 2008-2013, un provvedimento necessario per combattere l’evasione fiscale, come ha sottolineato l’assessore al Bilancio, Alberto Basso. Ma anche un provvedimento avversato dalla minoranza. Secondo Deborah Inglese (Pd), “non si comprende il metodo di stima delle somme da versare”.

Le cifre sono troppo alte, specialmente considerando la tipologia di terreni in discussione, in buona parte edificabili, ma che comprendono anche zone pianeggianti non edificabili, giardini, orti, aree che prevedono una tassazione decisamente inferiore insomma”, dice ancora Inglese. A oggi, la situazione rimane in stand by, poiché non è ancora stata decisa la data dell’incontro definitivo tra il tecnico esterno, incaricato dal Comune di calcolare l’importo delle imposte dovute, e la minoranza consiliare. La minoranza ha sottolineato che gli accertamenti svolti dal Comune non hanno riguardato tutto il territorio comunale, ma solo alcune zone: “Noi chiediamo che venga chiarito il metodo con il quale è stato stabilito l’ammontare delle imposte per le famiglie interessate”.

 
30/01/2014
Arianna Borgoglio - a.borgoglio@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa