Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Il regionalismo differenziato minuto per minuto: lo studioso spiega come attuarlo

Prosegue il ciclo di incontri in tema di regionalismo differenziato del l Dottorato di ricerca in Autonomie locali, Servizi pubblici e Diritti di cittadinanza. Venerdì 18 gennaio a Palazzo Borsalino la lezione del professor Mario Bertolissi dell'Università di Padova
ALESSANDRIA - Giunge al secondo appuntamento il ciclo di incontri dedicato al tema del regionalismo differenziato, che il Drasd, il Dottorato di ricerca in Autonomie locali, Servizi pubblici e Diritti di cittadinanza, ha inaugurato lo scorso dicembre con la lezione del professor Matteo Cosulich dell'Università di Trento.

Venerdì 18 gennaio alle 15 nella sala riunioni di Palazzo Borsalino (via Cavour 84) sarà la volta del professor Mario Bertolissi, ordinario di Diritto costituzionale nell’Università di Padova. Autorevole studioso delle autonomie regionali e locali, Bertolissi è altresì componente del Tavolo Governo-Regione Veneto per l’attuazione dell’art. 116, terzo comma, della Costituzione, incaricato di istruire il procedimento finalizzato all’attribuzione al Veneto delle ulteriori forme di autonomia previste da questa disposizione costituzionale. Si tratterebbe della prima esperienza di attuazione del cosiddetto “regionalismo differenziato” introdotto nel testo costituzionale con la revisione del 2001.

“Il nostro relatore – ha dichiarato il professor Renato Balduzzi, ordinario di Diritto costituzionale nell’Università Cattolica del Sacro Cuore e responsabile scientifico del Drasd – accompagnerà i dottorandi e i partecipanti alla lezione non soltanto nell’approfondimento teorico delle procedure previste dall’art. 116, ma altresì all’interno del percorso di attuazione che, insieme a quello lombardo, pare al momento il più avanzato nell’iter che dovrebbe condurre all’intesa tra Stato e Regione. Riflessione scientifica ed esperienza istituzionale dialogheranno com’è nella cifra distintiva delle iniziative del Drasd. Anche per questa ragione un particolare invito a partecipare è rivolto a sindaci e amministratori locali”.

L’incontro è aperto al pubblico previa iscrizione (drasd@uniupo.it).

Fondato nel 2008 dal professor Renato Balduzzi, il Drasd, che da alcuni anni fa parte del Dottorato in Istituzioni pubbliche, sociali e culturali coordinato dal professor Jörg Luther (ordinario di Istituzioni di diritto pubblico nell’Università del Piemonte Orientale), è l’unico dottorato del panorama universitario italiano specificamente dedicato allo studio delle autonomie locali. Giunto all’undicesimo anno di attività, il Dottorato alessandrino conta 22 dottori di ricerca che, avendo discusso la tesi, hanno completato il ciclo di studi (di durata triennale). I dottorandi in corso sono 11, mentre 6 affronteranno nei prossimi mesi l’esame finale.

15/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano