Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Il parcheggio? No alla multa se dimentico di pagarlo

Una petizione arrivata in Comune invoca il "presunto mancato pagamento". Tra le 40 firme quelle di Boccaccio (Fare per Ovada) e Priolo (PdL)
Sarà per effetto della crisi, oppure per l’innato desiderio ovadese di “risparmiare” un po’ su tutto, multe comprese, ma sta di fatto che un gruppo di 36 cittadini ha recentemente scoperto  (dopo anni…) che 39 Euro di contravvenzione per essersi dimenticati di pagare il ticket nei parcheggi a pagamento, o arrivare in ritardo sull’orario di scadenza, è troppo. E così è stata inviata al sindaco una petizione per chiedere che Palazzo Delfino cambi una procedura ritenuta vessatoria. “Ma quale divieto di sosta? – dice Andrea Satta, che ha promosso la raccolta firme con Giulio Assirelli -  Per noi si tratta di presunto mancato pagamento. Non diciamo che non sia giusto pagare, se si sbaglia, ma vogliamo che la sanzione sia equa. Con questa petizione, chiediamo che venga modificato il regolamento, prevedendo che in caso di mancata esposizione o scadenza del ticket si debba corrispondere la tariffa di un’intera giornata di sosta, con un’eventuale, piccola ammenda”.

Come avviene, ad esempio, a Genova, dove in caso di ticket scaduto, gli ausiliari lasciano un avviso che, se saldato entro il giorno dell’emissione, consente di pagare la differenza con una penale. Se la petizione venisse accolta, anche a Ovada gli automobilisti incappati nell’infrazione potrebbero sborsare molto meno di quanto accade adesso: solo 6,30 euro (la tariffa dei parcheggi è 0,70 cent l’ora per 9 ore al giorno) invece dei 39 per divieto di sosta. L’iniziativa di Satta e Assirelli è arrivata in Comune con quasi 40 firme, tra cui quelle di Eugenio Boccaccio, Fare per Ovada, e Angelo Priolo, Pdl. L’assessore alla Viabilità, Simone Subrero, non è convinto e parla di strumentalizzazione. In ogni caso, la richiesta verrà analizzata. “I vigili urbani confermano che l’infrazione va considerata come un divieto di sosta – spiega -, ma è presto per bilanciarsi. Faremo altre verifiche tecniche e nulla impedisce un confronto con la Gestopark sull’argomento”. L’assessore potrebbe averlo già la prossima settimana, quando incontrerà la ditta che gestisce i parking a pagamento per definire una serie di aggiustamenti del servizio.

28/02/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani