Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Il 2019 porterà nuove intitolazioni in alcune aree cittadine? Dal deputato Gonella a Marino, guardia di pubblica sicurezza

Una serie di proposte per la commissione Toponomastica del Comune di Alessandria dai banchi di maggioranza. Il capogruppo di SiAmo Alessandria Giuseppe Bianchini guarda a nuove intitolazioni per la zona 14 e la zona del Cristo vicino alla scuola di Polizia
 ALESSANDRIA - Qualche zona della città, come la zona 14 o parte della zona residenziale del quartiere Cristo vicino alla scuola di Polizia, in questo nuovo anno appena iniziato potrebbe avere qualche “nome nuovo” con l'intitolazione di spazi pubblici cittadini a nomi noti o da ricordare, perché legati alla comunità alessandrina in qualche modo.

Tre le proposte alla commissione Toponomastica del Comune di Alessandria arrivate dai banchi della maggioranza, dal capogruppo di SiAmo Alessandria, Giuseppe Bianchini. Il primo nome è quello di Guido Gonella, deputato, ministro, giornalista e uomo di cultura al quale si vorrebbe dedicare la futura piazza che verrà realizzata nel sedime ricompreso tra via Vittime delle Foibe, via Giolitti, via Terracini, via Longo.

L'area oggi utilizzata come parcheggio antistante la scuola di Polizia, tra inizio via Brodolini ed il numero civico 367 di Corso Acqui, potrebbe prendere il nome di Antonio Marino, guardia di Pubblica Sicurezza nel contesto degli anni '70, nato a Caserta e caduto in servizio a Milano il 12 aprile 1973. Fu allievo Guardia di Pubblica Sicurezza presso la Scuola di Polizia di Alessandria e fu un allievo dello stesso proponente dell'intitolazione, Bianchini. Che lo descrive come “uomo generoso, coraggioso, aitante, determinato, è stato indubbiamente un esempio di vita operativa al servizio della gente in un contesto storico/sociale difficile”. E l'intitolazione di un'area di appoggio anche delle giovani generazioni che per questioni sportive frequentano la scuola di Polizia e la zona, “potrebbe essere di monito efficace sull’inestimabile valore della vita e sul doveroso rifiuto della violenza che la distrugge” per il capogruppo Bianchini.

L'ultimo spazio è quello che si trova all'interno del complesso residenziale “La Fragola” tra via della Santa, tratto parallelo al muro di cinta della Scuola di Polizia e la linea ferroviaria Alessandria /Acqui/Savona. In quella zona del Cristo del Villaggio Esuli Istriani e Dalmati, dove “sono presenti cittadini italiani espulsi a suo tempo dai dittatori Bourghiba (che nel 1960 si accanì contro gli italiani espellendoli in massa, dopo averli espropriati di ogni legittimo bene immediatamente dopo l’acquisita indipendenza della Tunisia dalla Francia) e Gheddafi (che il 1° settembre 1969 aveva assunto il potere in Libia con un colpo di stato e che espelleva tutti gli Italiani residenti in Libia, dopo averli espropriati delle fattorie riconosciute legittime dal Trattato Italia-Libia del 1957 e di ogni altro bene, vietando loro, sino al 2009, di ritornare in Libia anche come semplici turisti). “Viale Italiani d'Oltremare” è il nome scelto e proposto per quell'area dal capogruppo Bianchini replicando nell'anniversario degli 850 anni di Alessandria l'analoga iniziativa presentata nel 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
6/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano