Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Politica

E il 'Quarto polo' scrittura Simone Annaratone

Classe 1990, attuale consigliere comunale per 'Al Centro', è il primo 'acquisto' ufficiale per la squadra di Oria Trifoglio che intanto annuncia di avere pronte due liste. “Le adesioni aumentano così come cresce il desiderio di cambiamento” dice il candidato a sindaco. Intanto Borgoglio continua a tessere
ALESSANDRIA - Simone Annaratone, classe 1990, attuale consigliere comunale per 'Al Centro', è il primo 'acquisto' ufficiale per la squadra di Oria Trifoglio. Il primo presentato in conferenza stampa, ma non certo il primo in assoluto. Altri fanno parte fin dall'inizio dell'avventura che sotto la regia di Felice Borgoglio ha visto evolvere il 'quarto polo' in 'Patto per Alessandria', come nel caso di Ciro Fiorentino, consigliere comunale della Federazione della sinistra, che ha affiancato il candidato a sindaco e Simone Annaratone durante l'incontro con i giornalisti. In fondo alla sala, lo storico esponente del socialismo alessandrino, non si sbilancia, ma intanto conferma che i contatti proseguono e che nuovi ingressi, tutti trasversali e con esperienze politiche e sociali, sono previsti nei prossimi giorni. E che la pattuglia intorno a Oria Trifoglio sia già ben nutrita, lo conferma lei stessa quando annuncia che “due liste sono pressoché pronte” e potrebbe esserci entro breve le condizioni “per una terza lista”. Finora, parola di Trifoglio, l'interesse “sta crescendo, le adesioni aumentano così come cresce il desiderio di cambiamento ad Alessandria”. La componente “di trasversalità” che comincia a segnare il percorso del 'Patto per Alessandria' è scandito da poche parole che riportano tutte le a uno dei perni programmatici del 'quarto polo': “Pensare al bene della città”. Il programma non c'è ancora. Quelle circolate finora sono idee e spunti, perché il passaggio primario è quello “della discussione con i cittadino, l'ascolto, la messa a fuoco delle criticità e degli strumenti con i quali è possibile, realisticamente, affrontarle”. L'obiettivo del 'Patto per Alessandria' è guardare al futuro, programmare a lungo termine una città nella quale “il miglioramento della qualità della vita rappresenta il volano per rilanciare l'economia, il lavoro, il commercio e tutte le attività produttive”.

Oria Trifoglio parla del coinvolgimento “di giovani che vogliono impegnarsi per il futuro della città” e di “molti altri pronti a mettere a disposizione esperienze lavorative e di vita”. Proprio come Simone Annaratone, presentato dal candidato a sindaco come “esempio di quella alessandrinità su cui puntiamo, il più giovane consigliere del mandato amministrativo che si sta per concludere, una persona che sta sviluppando una grande competenza come dimostra il percorso di studi, prima con la laurea triennale in Scienze politiche e relazioni internazionali e ora con quella magistrale in 'Scienze di governo e pubblica amministrazione'”. Poi tocca a lui. Scorre, con emozione, gli appunti, parla quindi a braccio precisando subito che “resta un ottimo rapporto con l'amministrazione uscente, con il sindaco, Rita Rossa, e con la giunta cui non farà mancare il sostegno nel rispetto del mandato ricevuto, però ora le strade sono diverse”. I motivi della “piena sintonia” con il 'Patto per Alessandria' sono individuati nel progetto trasversale “che esce dalle logiche tradizionali e che come una sorta di microprocesso costituente punta a lavorare per il futuro della città e non contro qualcuno”. Per Simone Annaratone il programma migliore è quello “che si sta costruendo guardando in faccia i cittadini e la realtà, stando in mezzo alle persone, dando risposte concrete e tempi certi a quanto sarà possibile fare”. Né lui, né Oria Trifoglio si sbilanciano in promesse o dichiarazioni roboanti. “Quando saremo in grado di dire con certezza cosa potremo fare, allora lo comunicheremo, basta libri dei sogni” commentano alla fine della presentazione. Ma Giancarlo Cattaneo, vicesindaco ed esponente della lista 'Al Centro' come ha accolto la notizia? Simone Annaratone dice che si sono parlati, senza particolari tensioni o problemi. E con Rita Rossa? Dalla risposta un po' diplomatica del consigliere pare di capire che il livello di gelo sia simile a quello artico. Nel lasciare il salone della Casa di Quartiere che ha ospitato la conferenza stampa, Felice Borgoglio non si lascia andare ad altre confidenze. Però non smentisce né il lavoro quotidiano di tessitura, né i contatti con altre aree politiche, assolutamente trasversali le une alle altre. E racconta poi di avere ricevuto una telefonata da Cesare Miraglia (ufficialmente in campo con la lista civica omonima) per andare alla Canottieri per “fare una chiacchierata”. 
16/03/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Pisa 0-2. Il dopo partita
Alessandria-Pisa 0-2. Il dopo partita
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello