Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Bilancio: la minoranza non vede "la svolta" per Alessandria

Terza ed ultima seduta della commissione consiliare Bilancio in vista della votazione sul Previsionale 2014 e Pluriennale 2014-2016 in Consiglio comunale. Il liet motiv è sempre lo stesso: "poche risorse". Che per alcuni gruppi dell'opposizione (Pdl e Movimento 5 Stelle) significano nessun nuovo progetto, nessuna "svolta"
 ALESSANDRIA- Il Bilancio previsione 2014 e il pluriennale 2014-2016 sono documenti di programmazione dell'amministrazione comunale, che in quanto tale hanno un forte connotato politico. E così nell'ultima commissione consiliare dedicata a questa grossa materia è arrivata anche la presa di posizione dei diversi gruppo consiliari: se la maggioranza con i commissari Camillo, Savi, Zaio e Malagrino ha confermato il proprio appoggio alla visione dell'Alessandria del futuro della giunta di Rita Rossa, Emanuele Locci e il consigliere dei 5 Stelle Di Filippo hanno detto “no”, votando contro al Bilancio. Posizione che sarà replicata e forse allargata anche ad altri gruppi politici che siedono all'opposizione nelle due sedute di Consiglio comunale di lunedì 29 e martedì 30 dedicate proprio al Bilancio.

Il liet motiv è sempre lo stesso: cambiano le materie e gli interlocutori (nella terza ed ultima seduta di venerdì della commissione sono stati chiamati a presentare la loro parte di bilancio l'assessore Marica Barrera, Maria Teresa Gotta e Giancarlo Cattaneo) ma non la sostanza. Ovvero che le risorse destinate ai vari capitoli di bilancio sono molto ristrette, in certi settori addirittura nulle. Così in materia di manifestazioni e di commercio la volontà è quella di proseguire nell'ampliamento e nel miglioramento rispetto a quanto già fatto in questo anno, anche grazie alla collaborazione e alla voglia di mettersi in gioco in prima persona dei negozianti. “Ma le centinaia di migliaia di euro che si spendevano in passato per gli eventi, oggi sono ridotte ad un budget complessivo per tutte le manifestazioni di meno di 30 mila euro” ricorda e spiega l'assessore Barrera a chi apre la polemica sulla “qualità” e sull'esito di certi eventi. “Qui l'economia è morta e si vive solo più di servizi” commenta il 5 Stelle Di Filippo, sostenendo che nella logica della visione di programmazione pluriennale si sarebbe aspettato una reale “svolta”per la città, con un nuovo piano per il commercio, per la mobilità, per il corpo di Polizia Municipale. “Invece di tutto ciò non c'è quasi nulla”.

In materia di Servizi scolastici l'assessore Gotta sottolinea lo sguardo attendo verso gli interventi di manutenzione degli edifici scolastici, che saranno resi possibili con buone possibilità dai finanziamenti del Governo. Mentre su altre iniziative, come l'ottimo lavoro fatto con Me.Dea, sono sempre i fondi a fare la differenza. “Il centro di ascolto ha risorse per vivere fino a dicembre. E poi? - chiede il consigliere Cammalleri – Anche la nuova sede in cui lo sportello di ascolto e assistenza si è trasferito, è ancora senza chiavi”. E anche qui le risposte “alzando gli occhi al cielo” sono sempre le stesse: “stiamo cercando di farci ascoltare e sentire dalla Regione, dallo Stato...e anche dall'Europa”.

I capitoli che ancora vantano di qualche euro nel cassetto sono quelli degli interventi e investimenti urbani, che fanno capo al vicesindaco Giancarlo Cattaneo. Ad alzare la coppa del vincitore è sicuramente il Pisu: finanziamenti milionari tra pubblico e privato, con 29 milioni di euro in opere e 1 milione 200 mila euro in comunicazione e azioni immateriali. Tra i progetti in corso d'opera ci sono il rifacimento delle strade (600 mila euro di investimento e altri 500 mila che arrivano dalla vendita del centro sportivo del Cristo), oltre a tutta la programmazione di lavori che ruota intorno al ponte Meier e a Borgo Rovereto.
Tra quelle che sono invece le “prospettive” di domani c'è sempre l'idea di un parcheggio multipiano nell'area di piazza Gobetti, che rappresenta però un project financing e che prevede quindi l'investimento di un privato, così come il rifacimento sia della facciata che delle coperture di Palazzo Rosso, “quando ci saranno risorse disponibili”. Quello su cui invece Cattaneo mette la firma già oggi è il recupero di piazza Santa Maria di Castello: “la prospettiva è di apertura dei cantieri già ad inizio della prossima estate”. Qui l'investimento vede arrivare soldi dallo Stato: “si tratta di quei soldi nostri che erano fermi da troppo tempo. Oggi siamo riusciti a riaverli a disposizione come se fosse un rimborso”. Si tratta di un milione 790 mila euro: “di questi 1 milione e mezzo è stato predisposto per il progetto di recupero di quella piazza”. Anche qui il progetto effettivamente già c'è: “infatti abbiamo deciso – prosegue il vicesindaco – di recuperare il progetto esistente, ma con delle riduzioni di costi”. Il progetto prevedeva un investimento complessivo di oltre 2 milioni. “Noi ne abbiamo 1,5 a disposizione. Abbiamo quindi rivisto alcuni piccoli particolari che valevano però singolarmente centinaia di migliaia di euro”.
27/09/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa