Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Ariet non ha ancora pagato le reti gas

Il comune deve incassare tre milioni e mezzo di euro dal bando con cui ha venduto le reti di distribuzione del gas: la società acquirente ha già rinviato due scadenze per reperire liquidità. La situazione
TORTONA - Ancora un rinvio per il pagamento delle reti di distribuzione del gas. Anche ieri la società acquirente non si è presentata dal notaio per la ratifica, chiedendo ancora qualche giorno per problemi di liquidità. Le reti sono state vendute dal comune di Tortona per conto di Atm alla società privata Ariet srl di Voghera, che lo scorso dicembre si era aggiudicata le reti con un’offerta economica pari a 3.662.179,41 euro, poco più della base d'asta. La vicenda, comunque si risolva non avrà ripercusisoni dirette sul bilancio comunale, poichè la vendita viene effettuata per conto di Atm al fine di finanziare la liquidazione dell'azienda partecipata che però dovrà trovare altrimenti le risorse per le operazioni di chiusura e il pagamento dei fornitori pregresso: la scorsa settimana gli acquirenti chiesero una proroga per risolvere alcuni problemi connessi all'immediata disponibilità di liquidi. Per questo il comune e il liquidatore dell'azienda concessero qualche giorno, fissando l'atto dal notaio per lunedì 25. Ma anche in quella data i vertici dell'azienda non si sono presentati e hanno chiesto ulteriore tempo, si presume non lungo, per risolvere qualche questione burocratica o finanziaria, ribadendo l'intenzione di onorare l'impegno assunto, per il quale hanno già versato una caparra di 180.000 euro, che andrebbe perduta in caso di ritiro. Non pare in pericolo l'operazione, o quanto meno non ci sono clausole ultimative che impongono di dichiarare nulla la vendita in caso di mancato incasso alla data prestabilita nel bando. “Abbiamo ricevuto una richiesta ulteriore di rinvio da parte della società acquirente”, conferma il legale tortonese Franco Timo, liquidatore di Atm “E abbiamo concesso qualche giorno di proroga, considerando come la società abbia manifestato concreto interesse impegnandosi per cifre che non sono certo risibili, Allo stato attuale non avverto particolari preoccupazioni, non ho motivo di pensare a difficoltà o rinunce. Certamente il fatto che al momento però il saldo non sia ancora stato effettuato implica che ancora non si è giunti a una soluzione, per cui dobbiamo attendere”. Nei prossimi giorni si terrà un icnontro tra il liquidatore e la proprietà di Atm, ovvero i comuni soci, in cui verrà discussa la situazione. 

 

27/02/2013
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa