Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Amag, Aral, rischio esuberi e finanze un po' traballanti

La società verso il 'grande gruppo' voluto da Palazzo Rosso, ma il nodo dei dipendenti e dei conti un po' indefiniti resta al momento irrisolto. Mentre una piccola variazione di Bilancio serve per raggiungere l'equilibrio
ALESSANDRIA - La grande Amag di Alessandria potrebbe produrre razionalizzazioni industriali e nei servizi, ma anche esuberi di personale. I contorni sono ancora molto sfumati, ma da quando nella partita della integrazione si sta profilando anche l'Aral le cose potrebbero, a medio termine, complicarsi. Il bilancio della società partecipata dal Comune di Alessandria e un'altra trentina di amministrazioni comunali è in apparenza abbastanza risanato, ma la questione dei crediti che non si sa quando e se saranno incassati pesa e condiziona il futuro. Al punto che il Comune di Alessandria dovrà sottoscrivere (salvo sorprese perché già non mancano dubbi sulla legittimità) garanzie fidejussorie per un milione e trecentomila euro, emesse dalla Gable Insurance a favore della Provincia di Alessandria per garantire l'attività dell'Aral per la gestione di due discariche. La prima (916.000 euro è il valore della polizza) è quella di Pecetto per la quale sono necessari gli ultimi interventi dopo la chiusura, la seconda (221.000 euro e 179.950 euro sono i valori delle fidejussioni) è invece quella di Solero. Perché Alessandria, socio di Aral al 93,52 per cento, è chiamata a versare una cifra consistente per un impegno che compete ad Aral? La risposta è arrivata da Antonello Paolo Zaccone, responsabile della Direzione risorse umane e finanziarie di Palazzo Rosso, durante la Commissione Bilancio che ha approvato il provvedimento: “Le criticità di bilancio dell'Aral hanno spinto l'assicurazione a chiedere una ulteriore garanzia sulla polizza. Peraltro va anche detto che è una richiesta abbastanza diffusa in presenza di fidejussioni con queste caratteristiche. Poi è aperto il processo che prevede l'alienazione della partecipazione che dovrà avvenire mantenendo in capo al Comune una quota pari al 51 per cento del capitale sociale di Aral che verrà trasferita al Gruppo Amag. E' una operazione molto complessa che è legata al piano industriale che la società sta preparando e per il quale Aral è in attesa della valutazione del perito sul valore dell'azienda. Probabilmente anche la mancanza del piano industriale deve avere spinto la società assicurativa a chiedere la sottoscrizione della garanzia da parte del Comune". 
Mentre intanto sono in corso riunioni con i sindacati per la riorganizzazione dei servizi che fanno capo ad Amag Mobilità (trasporti) e Amag Ambiente (rifiuti) perché la gestione del personale si annuncia complessa e delicata, ora si affaccia così anche il nodo Aral. Mentre sullo sfondo resta evidentemente una criticità da risolvere per il Bilancio di Palazzo Rosso per non rischiare di avere ripercussione sulla 'grande Amag' su cui l'amministrazione di Rita Rossa sembra puntare tutto. Una delibera di variazione di Bilancio, per alcune centinaia di migliaia di euro, dalla natura apparentemente tecnica in realtà alimenta alcuni dubbi. Slittata l'approvazione al prossimo Consiglio comunale perché manca il parere dei Revisori dei conti (può accadere, però non è chiaro perché portarla prima in Commissione e poi all'ordine del giorno dei lavori consiliari senza il parere per un atto apparentemente normale), un primo esame del provvedimento evidenzia lo spostamento di 246.000 euro, frutto dell'avanzo di Bilancio 2015, da destinare investimenti e una cifra analoga su un altro capitolo di spesa. Il tutto, si legge sulla delibera, garantisce "il mantenimento del pareggio di Bilancio e la salvaguardia degli equilibri". Ma nei corridoi del palazzo c'è chi non nasconde la preoccupazione per un apparente precario equilibrio finanziario e una liquidità che sarebbe così scarsa da fare tornare diversi impegni di spesa nel Bilancio.
26/10/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani